Prima categoria

Coppa Liguria: il Pontelungo si impone a Borghetto e si assicura la qualificazione

Albenganesi a segno con Sfinjari, Caredda e Guardone. Per i padroni di casa gol, con dedica, di Lo Vetere

F

Borghetto Santo Spirito. Rinviata dieci giorni fa per la morte di Fausto D’Agostino, ex giocatore del Borghetto, va in scena questa sera il recupero della partita valevole per la quinta giornata della Coppa Liguria di Prima Categoria tra i granata ed il Pontelungo.

La situazione del girone B, dopo quattro incontri, è ben delineata. Il Pontelungo conduce con 6 punti in due partite giocate; la San Filippo Neri è seconda con 4 punti in tre gare, il Borghetto terzo con 1 punto in tre incontri. Gli albenganesi, questa sera, hanno la possibilità di garantirsi la qualificazione agli ottavi di finale.

La cronaca. I padroni di casa allenati da Enrico De Luca e Guido Fruzzetti giocano con Mottola, Briozzo, Sara, Canciani, Amendola, Sabia (cap.), Di Crescenzo, Inguanta, Simonassi, Lo Vetere, Gi. Fruzzetti.

A disposizione Dell’Oriente, Lila, Parodi, Mauri, Perrone, Bova, Colotto.

Il Pontelungo di mister Fabio Zanardini scende in campo con Rossi, Gerini, Enrico, Garibizzo, Greco, Caredda, Guardone, Paltrinieri, Andreis (cap.), Sfinjari, Chariq.

A disposizione Ferrari, Bonadonna, Interguglielmi, Perrier, Migliore, Calandrino, Mercandelli, Bovio.

Arbitra Stefano Falamischia della sezione di Savona. Una quarantina gli spettatori.

Prima del fischio di inizio i giocatori del Borghetto si radunano intorno ad uno striscione dedicato a Fausto, applauditi da tutti i presenti.

F

Dopo nemmeno 30 secondi Mottola è chiamato alla parata in angolo su un rasoterra di Chariq. Sugli sviluppi del corner il portiere respinge la deviazione del compagno Briozzo.

Al 4° punizione calciata da Greco: alta.

Al 6° Fruzzetti si esibisce in una bella giocata sulla destra, ma il suo cross è preda di Rossi.

Al 9° rovesciata in area di Paltrinieri, facile la presa di Mottola.

All’11° destro da fuori area di Chariq, alto di poco.

Il Pontelungo preme e calcia tre corner nel giro di un paio di minuti ma la difesa locale è attenta.

Al 15° lancio lungo per Sfinjari, incomprensione tra un difensore e Mottola che esce a vuoto: il numero 10 deve solo depositare il pallone nella porta sguarnita. 0 a 1.

Al 18° gli albenganesi raddoppiano. Caredda riceve palla nei pressi del vertice destro dell’area e fa partire un gran tiro, imprendibile per il portiere. 0 a 2.

Al 27° lancio di Inguanta per la testa di Simonassi che gira a rete, Rossi blocca.

Al 28° imbucata di Guardone per Sfinjari che al momento del tiro trova l’opposizione di Briozzo.

Al 31° bel destro al volo in area di Chariq, di poco fuori.

Al 34° Bovio prende il posto di Caredda.

Al 35° gran palla di Sfinjari per Andreis che, da posizione defilata, con un tocco morbido colpisce il palo alla destra di Mottola.

Al 37° una punizione di Lo Vetere è parata in due tempi da Rossi.

Accelerazione di Sfinjari, Sara lo atterra al limite dell’area. Il destro di Guardone è sulla barriera. L’azione prosegue e il tiro dal limite di Chariq è parato in angolo da Mottola.

Al 42° destro da fuori di Paltrinieri, Mottola blocca in due tempi.

Al 44° una sventagliata di Sara imbecca Fruzzetti in area che però non riesce a controllare.

Al 45° la palla giunge a Guardone che, in piena area, non si fa pregare e spara un destro che piega le mani al portiere. 0 a 3.

Un minuto di recupero. A metà partita il Pontelungo conduce 3 a 0.

Secondo tempo. Tra gli ospiti tra i pali c’è Ferrari al posto di Rossi mentre Mercandelli sostituisce Greco.

La seconda metà di gara si apre con un paio di azioni insistite degli albenganesi, che però non arrivano al tiro.

Al 3° Paltrinieri in verticale per Sfinjari, il suo rasoterra è respinto da Mottola. Il numero 10 riprende palla e scodella un pallone sul palo lungo per Mercandelli che di testa da due passi manda a lato.

Al 5° corner da sinistra, palla sul secondo palo ancora per la testa di Mercandelli: alto.

Al 5° Amendola prova la botta da fuori area: di poco sopra la traversa.

Al 7° il Borghetto va a segno. Palla in area per Lo Vetere che sfugge alla difesa e batte Ferrari. 1 a 3. Tutta la squadra si riunisce sotto lo striscione per D’Agostino, dedicandogli la rete.

Entra Mauri, esce Inguanta.

All’11° piatto destro di Mercandelli, Mottola para a terra.

Al 14° destro dal limite di Guardone, Mottola respinge col piede.

Al 17° Enrico lascia il posto a Calandrino e Lo Vetere viene sostituto da Bova.

Al 19° corner calciato da Guardone, sul palo lungo incorna Sfinjari ma non trova la porta. Poco dopo il numero 10 prova il tiro di precisione cercando l’incrocio, sul fondo.

Al 26° avvolgente azione del Pontelungo, palla in mezzo per Chariq che prima prova la girata, respinta, poi conclude, a lato.

Simonassi viene sostituito con Perrone e Sara cede il posto a Lila.

Al 30° punizione di Andreis: centrale, Mottola in presa.

Bonadonna al 31° sostituisce Andreis.

Al 32° un cross dalla destra di Gerini scorre pericolosamente in area, messo fuori, Paltrinieri carica il destro, Briozzo è sulla traiettoria e respinge.

Al 36° Parodi prende il posto di Di Crescenzo.

Fruzzetti si fa male ed il Borghetto resta in dieci.

Al 41° entra Dell’Oriente, esce Mottola.

Al 42° corner da destra, palla fuori, botta di Calandrino: ampiamente a lato.

Al 44° Sfinjari serve in area Paltrinieri, Sabia lo chiude al momento del tiro.

Dopo tre minuti di recupero finisce 3 a 1 per il Pontelungo. La formazione allenata da Zanardini prosegue così la sua corsa in questa manifestazione a punteggio pieno ed ottiene la matematica qualificazione al turno successivo. Prima, però, dovrà ancora giocare il derby di ritorno con la San Filippo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.