Stop

Celle, medico non si vaccina contro il Covid: sospeso dall’Asl

"Il vaccino è sperimentale e le stesse case produttrici non conoscono né l’efficacia, né gli effetti collaterali"

Giorgio Granone Celle

Celle Ligure. Il dottor Giorgio Granone sospeso dall’Asl2 savonese per non essersi sottoposto al vaccino anti Covid. Ora il medico cellese non può avere contatti interpersonali con i suoi pazienti.

“Dichiaro di essere stato sospeso per non aver adempiuto all’obbligo vaccinale – racconta a IVG – Ho fatto questa scelta in quanto il vaccino è sperimentale e le stesse case produttrici non conoscono né l’efficacia, né gli effetti collaterali a breve, medio e lungo termine. Inoltre sono stati approvati in via provvisoria, in quanto in condizioni di emergenza e per la mancanza di terapie idonee: ritengo che le due situazioni non sussistano, non può esistere uno stato di emergenza di quasi due anni e ci sono diverse terapie molto efficaci che io stesso ho utilizzato con ottimi risultati da tempo”.

“Inoltre – prosegue Granone – i medici vaccinatori si rifiutano di firmare una dichiarazione che la vaccinazione evita l’infezione da SARS-CoV 2 perché in effetti non è vero, i presenti farmaci attenuano solamente la malattia e non impediscono il contagio”.

E c’è un avviso sulla porta del suo studio e sulla sua pagina Facebook in cui il medico motiva la situazione: “Per il fatto di non aver adempiuto all’obbligo vaccinale – si legge nel cartello – sono stato sospeso dall’Asl e, di conseguenza, dall’Ordine. Pertanto ho perso il diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da SARS-CoV-2”. Il medico continua lasciando il suo numero di telefono e invitando i mutuati a contattarlo per le ricette specificando che le lascerà o dalla cassetta della posta o in farmacia.

Il dottor Granone, medico molto conosciuto in paese, è amareggiato per questa situazione e scrive ancora: “Mi scuso per il disagio creato ma ad un simile obbligo con pena la sospensione del diritto al lavoro libero professionale (con convenzione scaduta da 10 anni) e impedimento anche dell’attività privata con conseguente impossibilità a far fronte a vitto, alloggio e a tutte le spese per vivere (che sono anche aumentate) non si può cedere”.

leggi anche
andrea costa vaccino
Scenario
Vaccini, Costa: “Ragionevole ampliamento platea terza dose a fine anno”
Giorgio Granone Celle
"ingiusto"
Medico non vaccinato e sospeso, solidarietà di un paziente: “Guarito dal Covid grazie a lui”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.