Approvazione

Agricoltura, via libera dalla UE al nuovo Psr: per la Liguria 104mln di euro video

L'annuncio dell'assessore regionale Piana: "Giovani, filiere agro-forestali e sviluppo dell'entroterra"

Taglio del nastro Salone Agroalimentare

Liguria. “Inizia un nuovo periodo di investimenti con attenzione ai giovani agricoltori, all’ambiente, all’innovazione, ai piccoli Comuni, alla competitività delle filiere agro-forestali e allo sviluppo dell’entroterra”.

Lo ha dichiarato il vice presidente e assessore all’Agricoltura di Regione Liguria Alessandro Piana.

“Siamo stati solleciti nella presentazione del riparto e, di conseguenza, tra le prime regioni italiane a ricevere il via libera dalla Commissione europea per la modifica del Programma di Sviluppo Rurale della Liguria” aggiunge Piana.

Due le direttrici fondamentali: la proroga di due anni per la durata del programma (dal 2020 al 2022) e l’autorizzazione a spendere nuove risorse pubbliche, che ammontano complessivamente a circa 104,5 milioni di euro, di cui 52,5 di fondi europei, 36,5 di fondi statali e 15,5 di fondi regionali.

Rispetto alla media del periodo 2014-2020, si tratta di un aumento di oltre il 18%: “Un’ottima notizia che ci consente di sostenere la diversificazione e l’ulteriore sviluppo del settore, primario per il rilancio economico della Liguria” conclude l’assessore regionale.

Ora con il via libera dall’Unione Europea, come richiesto dalle associazioni di categoria e dal mondo agricolo, si attendono i nuovi bandi da parte della Regione Liguria per le diverse filiere agricole.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.