Post partita

Vadese, mister Saltarelli senza filtri: “Calendario particolare, bizzarro giocare tre partite in una settimana”

Al termine del match vinto contro il Quiliano&Valleggia non poteva mancare l'analisi del tecnico azzurrogranata, soddisfatto per il risultato ma perplesso relativamente allo sforzo chiesto alla sua squadra

Quiliano. Mercoledì allo stadio Picasso è andata in scena la sfida tra Vadese e Quiliano&Valleggia, un match valido per la terza giornata della Coppa Liguria di Prima Categoria. Alla fine è stato 1-0 per gli azzurrogranata, un risultato che avvicina ulteriormente gli uomini di Saltarelli alla qualificazione al prossimo turno.

Al termine della gara non poteva dunque mancare il commento del tecnico di Mandaliti e compagni, il quale ha esordito dichiarando: “Sapevamo di dover affrontare una squadra rognosa che ci avrebbe messo in difficoltà soprattutto sotto il piano della corsa. Abbiamo sofferto un po’ e questo è evidente, il problema è che siamo in piena preparazione e queste partite di coppa ci servono appunto per ingranare.”

Mister Saltarelli non ha poi fatto mancare una riflessione sul calendario della Vadese, considerato davvero troppo impegnativo rispetto a quello di alcune dirette concorrenti. In seguito l’attenzione si è stata rivolta al match di domani: “Ho delle serie difficoltà a fare la formazione, la maggior parte dei miei giocatori hanno giocato sia domenica che oggi (mercoledì, ndr) e alcuni si sono anche infortunati.”

Successivamente l’intervistato ha proseguito elogiando nuovamente i biancorossoviola di mister Ferraro, compagine che a suo parere avrebbe meritato il pareggio: “È stata gara di sofferenza, noi siamo stati bravi a tenere il risultato e questo mi fa piacere, siamo una squadra che sa soffrire. Onore comunque al Quiliano&Valleggia, ottima formazione riuscita peraltro a mettere in difficoltà anche il Savona.”

Infine il tecnico della Vadese ha anche parlato della preparazione atletica scelta per i suoi giocatori, una serie di allenamenti leggermente differenti rispetto al solito dovuti al lungo stop causato dalla pandemia. Di seguito la rivelazione: “Articolazioni e muscoli non sono più abituati allo sforzo fisico dopo otto mesi, per questo abbiamo scelto di caricare maggiormente adesso per poi essere scattanti ed energici in vista del campionato.”

È così terminata l’intervista a Tony Saltarelli, tecnico determinato che sicuramente non si farà trovare impreparato in vista del match di ritorno programmato per domenica proprio contro il Quiliano&Valleggia.

leggi anche
Vadese-Quiliano&Valleggia
Prima categoria
Vadese-Quiliano&Valleggia: Giannone regala il successo agli azzurrogranata
Coppa liguria
Vadese, il match winner Giannone: “In Prima Categoria da zero grazie al gruppo”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.