Savona, cinque migranti trovati nascosti nel semi-rimorchio di un tir in porto - IVG.it
Non si escludono afgani

Savona, cinque migranti trovati nascosti nel semi-rimorchio di un tir in porto

Alcuni rumori all'interno, uditi dal personale del porto, hanno fatto scattare i controlli. I migranti avrebbero dovuto imbarcarsi su una nave diretta a Barcellona

Savona. Sono 5 i migranti che sono stati scoperti questa notte nascosti nel semi-rimorchio di un tir, all’interno del porto di Savona. Le persone coinvolte sono uomini di presunta origine asiatica, non si esclude la presenza di persone afgane.

Lo stesso semi-rimorchio, giunto nella serata di ieri, avrebbe dovuto essere caricato sulla nave “Eco Barcelona”  diretta, appunto, a partire dalle 12 a Barcellona, ma il suo percorso è stato intercettato. Il personale del porto infatti, mentre il semi-rimorchio era in sosta, ha udito dei rumori provenire dall’interno. Da lì sono partiti i controlli che hanno permesso ai cinque migranti di essere trovati. A seguire, si è messa in moto la procedura, con il coinvolgimento della polizia di frontiera marittima, per l’identificazione dei migranti.

L’Autorità Maritima di Savona, in qualità di autorità designata a livello locale per la maritime security – ai sensi di quanto previsto dalla normativa internazionale, comunitaria e nazionale in materia – ha immediatamente disposto l’implementazione delle misure di sicurezza aggiuntive all’interno del porto, del terminal e a bordo della nave.

Per un controllo più diffuso, nella giornata odierna, la Capitaneria di Porto di Savona ha richiesto il controllo di tutti i semi-rimorchi a terra e già imbarcati destinati al viaggio per nave, in modo da rintracciare altri eventuali migranti che, durante la traversata via mare, avrebbero potuto mettere a rischio la propria vita.

Fortunatamente tutti i migranti sono in buone condizioni. Sul posto, in via preventiva, é comunque intervenuto prontamente il personale sanitario.

Per effettuare tali operazioni è stato coinvolto il personale del terminal, della nave Eco Barcelona, dell’Autorità di Sistema Portuale e della Capitaneria di Porto di Savona che è intervenuta sia via mare che via terra con il personale del servizio “Nostromi del Porto”  e con un presidio nelle acque portuali effettuato con la Motovedetta CP 604 Guardia Costiera.

Solo al termine dei controlli la nave potrà lasciare il porto di Savona per dirigersi verso Barcellona.

leggi anche
polizia stradale casello savona
Intervento
Albenga, trovati due migranti a bordo di un tir in A10: fermati dalla polizia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.