Savona 2021, Versace: "Il servizio mensa partirà in ritardo, necessario offrire un servizio completo" - IVG.it
Problema

Savona 2021, Versace: “Il servizio mensa partirà in ritardo, necessario offrire un servizio completo”

Francesco Versace pone l'attenzione sulle mense scolastiche

Versace Savona

Savona. “A pochi giorni dalla ripresa dell’attività didattica la notizia che anche quest’anno probabilmente il servizio mensa partirà in ritardo (6 ottobre) ha provocato una reazione unanime di grande scontento da parte di molti genitori, a causa soprattutto dal fatto che disporre di un orario ridotto alla sola mattinata (con uscita entro le ore 12,30) per le prime tre settimane, rappresenti un elemento di forte disagio per l’organizzazione delle famiglie e dei genitori che lavorano senza poter beneficiare del supporto di parenti come, ad esempio, i nonni e costretti dunque a dover cercare altre soluzioni spesso anche onerose da un punto di vista economico”. A evidenziare la questione è il candidato sindaco di Savona Popolare Francesco Versace.

“Non si comprende perché, essendo l’attività didattica programmata, il servizio mensa non possa seguire il medesimo calendario?”, si chiede Versace.

“Per noi l’obiettivo – conclude Versace – è quello di lavorare per dare alle famiglie savonesi e ai loro bimbi servizi migliori e più funzionali e che già in passato si era fatta portavoce dei disservizi relativi alla mensa scolastica, poiché, a detta della stessa legale della città della torretta, le famiglie hanno assoluta necessità di ricevere un servizio completo, anche in considerazione del costo annuale sopportato per i pasti scolastici”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.