Savona 2021, il mercato settimanale nei pensieri dei candidati: tutti pronti a spostarlo ancora - IVG.it
Progetti

Savona 2021, il mercato settimanale nei pensieri dei candidati: tutti pronti a spostarlo ancora

Alcuni banchi del mercato del lunedì saranno spostati dall’8 novembre

Mercato savona

Savona. Il trasferimento del mercato settimanale di Savona sembrerebbe essere una soluzione temporanea. I cambiamenti a cui è stato sottoposto in questi ultimi anni non saranno gli unici. Infatti, qualunque sia il futuro sindaco che amministrerà il Comune di Savona nei prossimi cinque anni riprenderà in mano la questione.

IL RIEPILOGO

Lo spostamento del mercato dalla sua collocazione originaria è stata una scelta obbligata perchè il proprietario dell’area del parcheggio di piazza del Popolo (Binario Blu) non ha rinnovato la concessione al Comune. Al primo spostamento, approvato nel 2016 e proposto dall’allora assessore Ileana Romagnoli, si opposero Rete a Sinistra, Noi per Savona e il Movimento Cinque Stelle. Nel 2017 il neo assessore Maria Zunato propose una nuova collocazione dei banchi, sempre in centro città ma in una porzione di spazio più limitata. La nuova versione venne approvata con i voti contrari di Rete a Sinistra e M5S.

Il trasferimento effettivo poi si realizzò nel 2018 ma subì ancora modifiche parziali. In questi mesi, accompagnata dalle polemiche dei consiglieri di minoranza e degli ambulanti stessi, è passata l’ultima variante che vedrà lo spostamento definitivo l’8 novembre. Sono 47 – si legge nelle graduatorie pubblicata sul sito del Comune – i banchi che verranno trasferiti. L’effettivo trasloco però dovrà attendere l’8 novembre causa tempi burocratici e elezioni.

LE PROPOSTE DEI CANDIDATI SINDACO

Il fattore comune delle proposte dei candidati sindaco è il coinvolgimento dei portatori di interesse a partire dagli ambulanti ma anche i commercianti dei negozi vicini senza trascurare la voce dei cittadini. Dove vogliono quindi collocare gli oltre 200 banchi che al lunedì riempiono le vie del centro cittadino?

Russo: “Il trasferimento in via Paleocapa e corso Italia”

Per Marco Russo, il candidato del centro sinistra, il trasferimento è un’operazione obbligata: “Questa sistemazione non soddisfa nessuno: né ambulanti, né commercianti, né cittadini”. Una decisione che deve essere presa di concerto con gli attori in gioco: “Nel processo decisionale vanno coinvolti i soggetti interessati. L’ascolto e il dialogo sono importanti”.

La proposta di Russo è di spostarlo in via Paleocapa e corso Italia: “Questa soluzione è solo una via d’indirizzo perché lo spazio non è sufficiente per tutti i banchi”. L’idea è anche di suddividere per aree: “Ogni zona potrebbe avere la sua vocazione merceologica”.

Contrario, a differenza di altri che lo hanno preso in considerazione, al ritorno in piazza del Popolo perchè “non risolverebbe il problema parcheggi”. Quest’area “deve trovare una soluzione duratira e strutturale che dia futuro”. Come gli altri candidati preferirebbe il centro perchè “è il luogo più funzionale” ma non “non necessariamente”

Schirru: “Verificare se è possibile derogare alla distanza tra i banchi per compattarli”

Angelo Schirru, il candidato del centro destra, propone di spostare almeno i banchi che si trovano in una posizione più periferica: “E’ importante compattare il mercato e se possibile derogare alla distanza dei 3 metri e mezzo che deve intercorrere tra i banchi”.

Per Schirru lo spostamento del mercato deve essere un’azione all’interno di un progetto organico che comprenda anche un nuovo piano del traffico con un eventuale pedonalizzazione di alcune aree “per cui è necessario la consulenza dei tecnici”.

Come Meles non esclude un tentativo di dialogo con Binario Blu, il proprietario dell’area del parcheggio di piazza del Popolo, per riuscire a mediare una possibile soluzione ma si può pensare anche ad altre zone: “Si può prendere in considerazione il Prolungamento e le Trincee ma probabilmente lo spazio non sarebbe sufficiente”. E’ più fattibile, dopo aver ottenuto quasi l’unanimità dei consensi, “spostare alcuni banchi del mercato nei giardini di piazza del Popolo anche in un’ottica di riqualificazione”.

Meles: “Va riportato nel parcheggio di piazza del Popolo a costo di espropriare”

Manuel Meles, il candidato del Movimento Cinque Stelle, è deciso: “Il mercato del lunedì va riportato dov’era 5 anni fa”. Su questo punto è fermo perché lo spostamento dei banchi ha comportato disagi a commercianti, residenti e soprattutto ambulanti, in particolare coloro che si trovano nella periferia della zona mercatale che “hanno visto ridurre il loro fatturato dal 30 al 50%, già nel periodo pre-Covid a causa del trasloco”.

La proprietà privata di piazza del Popolo è superabile: “Il primo passo sarebbe un colloquio con i rispettivi proprietari. Se poi non si riesce a trovare l’accordo, sono convinto che sia necessario procedere con l’esproprio per pubblica utilità”. Il costo dell’operazione non sembrerebbe un problema: “Ci sono 800 mila euro destinati ai pilomat che possono essere dirottati a un’altra voce di spesa”. Le risorse sono ottenute attraverso un bando regionale finanziato dal Fondo Strategico Regionale e per Meles “basterebbe un dialogo con il presidente di Regione Toti presentando un progetto valido per cambiare destinazione a quei fondi”.

Un piano che non si limita a “spostare i banchi come fossero dei pacchi” ma che vuole garantire anche un valore aggiunto “attraverso un’area destinata ai servizi igienici e, se possibile, una copertura che darebbe maggiore comfort soprattutto nei mesi invernali”.

Versace: “E’ una soluzione provvisoria, pedonalizziamo via Paleocapa e portiamolo qui”

Francesco Versace, candidato sindaco di Liguria Popolare, ha una certezza: “Quella che è stata trovata adesso non può essere la soluzione definitiva. Quando si adottano delle decisioni dovrebbero essere definitive ma a giudicare dalla mia esperienza di consigliere comunale succede raramente, ma fa parte della politica, è un continuo processo: mediare, ragionare”.

E non manca la controproposta: “Vorrei pedonalizzare via Paleocapa e traferire lì i banchi”. Questa soluzione porterebbe a limitare i “danni” a una ristretta fetta di abitanti ma non eliminerebbe le criticità dei parcheggi: “Sicuramente è necessaria l’approvazione dei residenti della zona”.

E per rimediare al problema dei posteggi per le auto un’idea per andare incontro ai residenti: “Dovremmo garantire la possibilità ai cittadini che parcheggiano nelle vie dove viene svolto il mercato di poter parcheggiare in altre zone gratuitamente”. E Versace sottolinea un problema che, secondo lui, potrebbe emergere come limite allo spostamento: “Il mercato, secondo la configurazione approvata, è protetto da pilomat che sono costati al Comune di Savona 700 mila euro”.

Aschei: “Istituirò una commissione per scegliere e selezionare i banchi”

La volontà di “rivoluzionare” Savona non si ferma alla pulizia e al decoro per Luca Aschei, il candidato sindaco di Andare Oltre, ma questi sono solo i due punti di partenza e i presupposti per rendere la città della Torretta attrattiva, una volontà di attirare realtà economiche a Savona che comprende anche i commercianti del mercato settimanale: “Voglio istituire una commissione ad hoc per scegliere e selezionare i banchi. Voglio avere un mercato di qualità”.

“Al momento ci sono banchi che non hanno ragione di esistere”, il duro commento di Aschei. E una “frecciatina” alla giunta attuale: “Vogliamo sentire e ascoltare – aggiunge ponendo l’attenzione sulla differenza sostanziale tra i termini – ambulanti e cittadini. Non possiamo più tollerare diktat imposti dall’alto.”

Due cambiamenti in parallelo: “Lo spostamento deve avvenire in concomitanza del nuovo piano del traffico”. E nulla esclude che possa diventare una soluzione stabile: “Potremmo avere dei mercatini fissi, sul modello di Nizza”.

leggi anche
Mercato savona
Niente da fare
Trasferimento mercato settimanale di Savona, Zunato: “Non cambiamo idea, è la soluzione ottimale”
assembramenti mercato savona
Decisione
Savona, approvato tra le polemiche il trasferimento del mercato settimanale
mercato settimanale savona
Discussione
Savona, il mercato settimanale verso lo spostamento. Zunato: “Lasceremo liberi gli accessi alle scuole per sicurezza”
Presentazione liste Meles
Al via
Savona 2021, Meles presenta le due liste: “Siamo più di 32. Gli altri litigano, noi siamo una grande squadra”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.