Per i giovani

Savona 2021, Angelo Schirru sui giovani savonesi: “L’obiettivo è farli rimanere a Savona, scuola snodo cruciale”

Prosegue l'approfondimento con i vari candidati sindaco dedicato alle proposte per i propri concittadini appartenenti alla categoria Under 30 insieme ad Angelo Schirru, aspirante primo cittadino sostenuto dalla sua lista civica e dai principali partiti di centrodestra

Savona. Una serie dedicata alla scoperta delle proposte rivolte ai giovani savonesi elaborate da coloro i quali aspirano alla carica di primo cittadino. È questa in estrema sintesi l’idea nata per dare a chi appartiene alla categoria under 30 una guida utile per conoscere a 360 gradi i programmi dei vari candidati che vorrebbero prendere il posto di Ilaria Caprioglio, sindaca uscente la quale, come noto, ha scelto di non ricandidarsi.

Protagonista della terza intervista è stato Angelo Schirru, aspirante primo cittadino sostenuto dalle liste formate dai partiti di centrodestra e dalla propria civica personale. Il primo tema ad essere tirato in causa è stato quello del creare le condizioni per permettere ai giovani di continuare a vivere a Savona, un argomento sul quale sono arrivate le seguenti dichiarazioni: “L’obiettivo è proprio quello di far rimanere i ragazzi savonesi nella nostra cittadina senza quindi farli emigrare. Per fare questo sarà necessario iniziare dalla scuola investendo anche sulla possibilità di affacciarsi sul mondo del lavoro grazie agli istituti tecnici e professionali.“

In seguito l’intervistato ha poi espresso il proprio punto di vista relativamente al rapporto tra i giovanissimi e le opportunità legate allo sport e alla cultura, settori che meritano di essere valorizzati. Secondo Schirru le famiglie dovrebbero infatti essere aiutate anche economicamente per permettere ai figli di poter fare sport, questo perchè sia l’attività fisica che la cultura possono rivelarsi una vera e propria medicina sociale.

Successivamente il candidato sindaco ha poi scelto di insistere sull’argomento dichiarando: “Teatri e musei devono aprirsi ai ragazzi così come il campus universitario, ottimo strumento per attrarre i giovani a vivere a Savona, ma che dovrebbe essere il più possibile integrato con il centro cittadino.”

In seguito non è poi mancata nemmeno la rivelazione di un sogno nel cassetto legato alla digitalizzazione, un progetto basato sul Wi-Fi gratuito nelle piazze e nei luoghi di aggregazione, posti in cui i protagonisti assoluti dovranno essere i ragazzi potendo anche fare musica e spettacolo.

Per quanto riguarda invece i grandi eventi secondo Schirru ad essere rivalutato e rivitalizzato dovrebbe essere il Priamar, troppo spesso sottovalutato. Inoltre un pensiero andrebbe poi successivamente dedicato alle condizioni in cui versa lo stadio Bacigalupo, impianto da ristrutturare in maniera tale da poter permettere di ospitare non soltanto gare sportive ma anche eventi di altro calibro. Tutto questo però si potrà realizzare superando la pandemia, operazione possibile per merito della vaccinazione.

Infine l’intervistato ha anche svelato il proprio punto di vista relativamente al rapporto tra giovani e politica, un binomio spesso colpevolmente trascurato: “Ritengo che sia fondamentale coinvolgere i ragazzi nel mondo politico. I giovani devono poter dire la loro dando dei consigli, spesso infatti è proprio da loro che arrivano delle idee realmente innovative.”

È terminata in questa maniera l’intervista ad Angelo Schirru, candidato sindaco sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia-Udc, Toti per Savona e dalla propria lista civica. L’aspirante primo cittadino è apparso ottimista sul fatto di riuscire a strappare la carica amministrativa già al primo turno grazie ad un ottimo riscontro successivamente alla chiamata alle urne di domenica e lunedì prossimo.

leggi anche
Francesco Versace
Per i giovani
Savona 2021, la ricetta di Francesco Versace: “Siamo la città più vecchia d’Italia, obiettivo attrarre i giovani”
luca aschei
Per i giovani
Savona 2021, idee chiare per Luca Aschei: “Abbassare l’età media di questa città significa far rimanere i giovani a Savona”
Manuel Meles
Per i giovani
Savona 2021, Manuel Meles svela la propria ricetta dedicata ai ragazzi: “Concerti attrattiva importante, è necessario cercare nuovi spazi e opportunità”
Marco Russo Savona
Per i giovani
Savona 2021, Marco Russo indica la strada: “Bisogna coinvolgere i ragazzi con i progetti, investire sull’innovazione obiettivo concreto”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.