Oggetti misteriosi nel cielo a Finale e Loano: ecco cosa potrebbero essere - IVG.it
Avvistamento

Oggetti misteriosi nel cielo a Finale e Loano: ecco cosa potrebbero essere

Arrivate quattro segnalazioni del fenomeno luminoso. L'ufologo: "Già successo nel 2013 a Savona"

Generico settembre 2021

Loano/Finale Ligure. E’ stato avvistato nel cielo tra Loano e Finale uno strano oggetto luminoso sferico. E’ accaduto nella notte di mercoledì 25 agosto. A testimoniarlo quattro segnalazioni inviate all’associazione Aria, che si occupa di ricerca italiana aliena.

“Il tutto è iniziato a Calice Ligure dove il primo testimone ha informato il presidente dell’associazione – l’ufologo Angelo Maggioni – di aver visto un oggetto sferico muoversi verso Rocca di Perti, prima girargli attorno, poi una piccola discesa e poi via verso Loano. Il testimone ha riferito di una grande sfera molto luminosa tendente al bianco cristallino, ma non aveva udito rumori” raccontano dall’associazione.

Un secondo e terzo testimone hanno riferito sempre all’associazione, di aver assistito a un evento particolare a Finale Ligure: “La descrizione combacia con quella del primo testimone – informano da Aria -, anche la dinamica era pressoché identica, sempre sferico molto luminoso, probabilmente grande come una moneta da due euro. Sfortunatamente nessuno di loro era riuscito a immortalare l’evento, ma nella notte del 25 agosto c’è chi ha filmato l’oggetto e ci ha inviato il filmato”.

Anche un quarto testimone ha affermato di aver osservato una sfera luminosa a Loano verso le 22.50: “Mi trovavo sul lungomare di Loano in via Roma per una passeggiata – ha spiegato -. Guardando in cielo in direzione nord-est verso Finale Ligure ho notato l’accensione improvvisa di una luce luminosa a 40 gradi circa rispetto all’orizzonte, la sensazione che ho avuto è stata identica a come quando si osserva comparire la Stazione Spaziale Internazionale e di una luminosità simile, molto brillante”.

“Il moto dell’oggetto è stato rettilineo da nord-est verso sud-ovest fino a quando si è fermato totalmente quasi sopra alla mia testa per 6/7 minuti, trascorso tale periodo di tempo, all’improvviso, è ripartito a velocità elevata rispetto a quella dell’andata, riducendo l’intensità luminosa, ma tale da poterla seguire raggiungendo i monti tra Finale Ligure e Varigotti in pochissimi secondi, dove, raggiunta una cima (credo), ha iniziato a fare prima una virata improvvisa a destra verso il mare poi subito una a sinistra verso l’entroterra e poi ancora per sparire dietro le montagne”.

“Non credo possa essere stato un aereo visto l’improvviso arresto per un periodo così lungo e neppure un drone o un elicottero in quanto non emetteva alcun rumore – ha ancora raccontato il testimone a Maggioni -. Mancavano le luci verdi e rosse di navigazione, una luminosità propria non imputabile a tali velivoli e virate troppo rapide. E’ stato troppo strano”.

L’ufologo savonese ha dunque consultato l’organico di Aria, cercando di verificare se vi fossero elementi utili all’identificazione dell’oggetto e della sua natura terrestre, ma senza esito positivo. “La dinamica descritta dall’ultimo testimone contiene dei dettagli importanti – afferma l’ufologo -. Quanto osservato dal testimone, poi filmato, sembra essere compatibile con un avvistamento fatto nel 2013 a Savona (ad opera del presidente di Aria, se ne parlò nella trasmissione televisiva I Fatti Vostri su RAI 2) come allora l’oggetto osservato era sferico, bianco, di grandi dimensioni, si fermò sopra la testa di Maggioni per poi riprendere a velocità sostenuta in direzione Genova”.

L’ufologo è convinto che i due fenomeni siano riconducibili allo stesso oggetto di quell’anno, inoltre precisa: “Ci fu chi a quei tempi disse essere la ISS ma i controlli incrociati di allora e della sera del 25 agosto 2021 ne esclusero la presenza. La ISS (stazione spaziale internazionale) infatti per tutto il mese di agosto e parte di settembre è visibile solo al mattino. Presumibilmente anche le altre tre segnalazioni avvenute due giorni prima sono riconducibili allo stesso oggetto, proprio quest’anno su SKY nella trasmissione condotta da Adriana Volpe, Ogni Mattina, si era parlato del fenomeno UFO in Liguria, sia dell’evento di Savona che quello di Calice Ligure, viene da pensare che rievocando gli avvistamenti del passato abbiano voluto mostrarsi per dare conferma”.

L’ufologo ligure sono anni che studia il fenomeno e in particolare gli eventi sulla costa ligure evidenziando le zone clou degli avvistamenti: tra le più importanti in Liguria troviamo Seborga, Pian dei corsi, Melogno, Calice Ligure, Savona, Torriglia, Lumarzo, Monte Fasce, Soffera, Marzano, Portofino, Camogli, Sarzana e interno dello Spezzino. “La Liguria è una delle poche regioni d’Italia ad avere un quadro completo del fenomeno ufo – afferma Maggioni -, da semplici avvistamenti visivi di oggetti (sferici e sigariformi) a contatti con presunte entità aliene”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.