Memorial Giuseppe Iovino, al Ruffinengo il Genoa Under 18 festeggia con due vittorie e si laurea campione - IVG.it
Rossoblù campioni

Memorial Giuseppe Iovino, al Ruffinengo il Genoa Under 18 festeggia con due vittorie e si laurea campione fotogallery

Nulla da fare per Legino e Spotornese, formazioni superate senza particolari patemi dagli ottimi ragazzi allenati da Gennaro Ruotolo

Memorial Iovino

Savona. “Una serata di calcio per augurarci una stagione di soddisfazioni.” È stato scelto questo incipit dai padroni di casa del Legino per presentare il Memorial Giuseppe Iovino, triangolare amichevole organizzato dai verdeblu per tenere la tensione alta in vista dell’esordio in campionato di domenica contro il Via Dell’Acciaio. La Spotornese ed il Genoa U18 campione d’Italia le avversarie, questo per due sfide da 45 minuti le quali si prospettavano ricche di gol e spettacolo.

Alle 19:40 circa ha preso il via il match che ha visto i locali protagonisti contro i determinati avversari del Grifone allenati da mister Ruotolo. Prima sono state scattate le foto di rito (consultabili nella nostra gallery, ndr), successivamente è andata in scena la discesa in campo delle seguenti formazioni:

I padroni di casa si sono presentati con Trozzola, Incorvaia, Guarco, Perria, Kertalli, Agate, Giusto, Manfrini, Romeo (cap.), Galiano e Crocetta. A disposizione vi erano Anselmo, Damiani, Mencacci, Semperboni e Guerrieri.

Il Genoa ha risposto con Velcea, Scala, Lattuchella, Manfredonia, Calvani, Cellamare, Tomiato, Mosole, Rimondo, Bagattimi e Stepomavicius. In panchina si sono accomodati Sattanino, Severi, Petrella, Catterina, Costa, Mele, Pomi, Paggini, Hysa e Sisinni.

Al fischio dell’arbitro pronti via ed è stato subito spettacolo con i rossoblù alla ricerca della rete del vantaggio. Dopo 10 minuti poi sono stati proprio gli ospiti a capitalizzare la propria attitudine offensiva con il colpo di testa di Tomiato, il quale ha fulminato Trozzola portando il Grifone in vantaggio: 0-1 Genoa al Ruffinengo. L’estremo difensore verdeblù successivamente è tuttavia riuscito a riscattarsi sventando svariate minacce, ma intorno alla mezz’ora è stato ancora una volta Tomiato a trovare la rete valida per il raddoppio rossoblù.

In seguito, sul finale, il Legino è riuscito ad accorciare le distanze con Romeo il quale, grazie ad un’ottima conclusione, ha fulminato Velcea facendo gioire il pubblico presente sugli spalti. È terminata così 1-2 la prima sfida della serata con l’imposizione del Genoa, dimostratosi superiore nonostante la giovane età media della rosa.

In seguito, intorno alle 20:25, è stata la Spotornese a scendere in campo in occasione della seconda sfida proprio contro i rossoblù allenati da Ruotolo. Di seguito le formazioni:

I biancocelesti si sono presentati con Filippi, Basso, Bovero, Lione, Semry, Crovella, Artimagnella, Dorigo, Puppo, Intili e Pellizzari. In panchina si sono accomodati Genta, Canale, Chessa, Ferro, Monda, Vanara, Novello, Sorbera e Marangon. Soltanto tre conferme invece per Ruotolo, le quali sono corrisposte ai nomi di Scala, Calvani e Tomiato.

Intorno al quarto d’ora è stato ancora una volta il Genoa Under 18 a passare in vantaggio: Calvani imbeccato splendidamente da Mele ha infatti girato di testa trovando la rete dell’1-0. Sul finale poi, dopo svariate occasioni fallite sia da una parte che dall’altra, il talentuoso Hysa ha trovato il raddoppio sfruttando al meglio uno splendido assist fornito dal compagno Sisinni. Questa seconda sfida è così terminata 2-0 per il Genoa, una partita godibile dalla quale sicuramente i mister avranno potuto trarre ottime indicazioni.

Per il terzo e ultimo match sono state invece Legino Juniores e Spotornese a scendere in campo. Rispetto alla partita precedente i mister Peluffo e Calcagno hanno optato per una girandola di cambi, questo con soltanto Semry, Crovella e Puppo confermati rispetto alla sfida precedente.

I verdeblu allenati da Bizzarri hanno invece risposto con Valenti, Garbarini (cap.), Boemi, Ciciliot, Brozzu, Carnemolla, Latini, Zaccariello, Donna, Perria e Pazmino. A disposizione vi erano Trozzola, Pistola, Rognoni, Del Nero, Simone Fiorito e Davide Fiorito.

A 10’ dall’inizio del primo tempo il risultato non accennava a sbloccarsi, così i tecnici biancocelesti hanno optato per inserire Monda al posto di uno stremato Puppo. Al 30’ è poi stato Donna a siglare la rete del vantaggio per il Legino capitalizzando al meglio uno splendido assist di Rognoni. Non è infine potuta mancare una girandola di cambi nemmeno per gli ordinati padroni di casa, questo con Pistola, Simone Fiorito e Davide Fiorito, Del Nero (tornato in campo dopo un’assenza prolungata dal rettangolo verde) e proprio Rognoni i quali hanno avuto la possibilità di totalizzare un ottimo minutaggio. È terminato così 1-0 per i padroni di casa l’ultimo match della serata, una sfida davvero godibile che ha premiato l’ottima selezione di mister Bizzarri.

Con le premiazioni si è infine concluso il Memorial Iovino, un triangolare davvero avvincente il quale ha incoronato il cinismo dei campioni d’Italia in carica del Genoa Under 18. Ottime indicazioni sono tuttavia arrivate anche per i mister Tobia, Bizzarri, Peluffo e Calcagno, tecnici i quali hanno potuto testare la preparazione delle proprie rispettive squadre.

leggi anche
Memorial Iovino
Triangolare amichevole
Memorial Giuseppe Iovino, la cronaca in diretta dal Ruffinengo
Alexandro Kertalli ed Edoardo Donna
Voglia di emergere
Legino, Aleandro Kertalli ed Edoardo Donna in coro: “La squadra sta ingranando, per la prima ci siamo anche noi”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.