Il dibattito

Loano 2021: turismo, commercio, nuove opere e viabilità nel confronto Lettieri-Piccinini

La sfida a due per le prossime elezioni comunali, tra fair play e qualche stoccata reciproca…

dibattito ivg loano

Loano. Turismo, commercio, nuove opere e viabilità: questi i principali temi al centro dell’atteso confronto elettorale di IVG.it tra i candidati sindaco Luca Lettieri e Giacomo Piccinini in vista del voto di Loano per le elezioni comunali.

Clima di sostanziale fair play tra i due sfidanti per la poltrona di primo cittadino, non senza stoccate e picconate reciproche alimentate dal passato, presente e futuro della politica loanese e dalle proposte presenti nei rispetti programmi amministrativi.

Un turismo legato alle manifestazioni, con proposte diversificate rispetto all’attuale programmazione: Piccinini ha rilanciato, ad esempio, i mercatini di Natale, sottolineando l’interfaccia necessaria con i tour operator: “No a semplice intrattenimento, ma iniziative di richiamo e fidelizzazione del territorio. Oppure, ai tempi del mio impegno amministrativo, avevo promosso il Festival del Cabaret”. Lettieri ha lanciato l’evento di una rievocazione che racconti la storia di Gian Andrea Doria, principe e conte di Loano, con una serie di eventi collaterali, per attirare nuovi visitatori: “Loano è stata sede di una battaglia epocale e siamo convinti che una manifestazione di questo genere possa creare un indotto positivo per tutto l’ambito turistico cittadino”.

Il dibattito è poi passato alle tematiche ambientali, con riferimento ai rifiuti: “Loano città sporca?”. Una domanda alla quale Piccinini non ha risparmiato critiche rispetto all’attuale gestione: “I termini del contratto non sono rispettati e non ci sono stati controlli adeguati”. Lettieri ha confermato le criticità: “Pulizia e lavaggi, oltre ad una migliore raccolta differenziata hanno visto delle problematiche, ma ora dobbiamo guardare al prossimo affidamento in house a livello provinciale alla SAT Servizi, sviluppando accordi che non comportino aumenti della Tari: questo sarà al centro del contratto di servizio del 2022”.

Gli investimenti sui lavori pubblici e le opere. Piccinini ha evidenziato le mancate richieste di finanziamento a bandi e progettazioni legate a fondi europei e statali: “Creeremo un ufficio ad hoc che si occupi della ricerca di risorse extra bilancio”. Lettieri ha ricordato come le opere sono state finanziate soprattutto dalla Regione Liguria, “parlo della passeggiata ma non solo: penso agli arenili e altri interventi di messa in sicurezza”. La porzione del lungomare più datata, ovvero quella a ponente, e la diga soffolta sono ritenute prioritarie per Lettieri, ma Piccinini ha rilanciato un altro intervento come la regimazione delle acque nell’ambito della mitigazione del rischio idrogeologico. Tra le incompiute di questi anni l’immobile dell’ex ospedale “Marino Piemontese”, ora di proprietà di ARTE: uno dei pochi argomenti sui quali c’è stata una analisi concorde tra Lettieri e Piccinini per una svolta nella gestione e possibile fruibilità della struttura ormai abbandonata da tanto tempo e in stato di forte degrado.

dibattito ivg loano

E poi il delicato tema del commercio, con molte attività alle prese con la crisi Covid e necessità di possibili agevolazioni a vario livello. “Il piano del commercio è stato elaborato nel corso del mandato ed era pronto per il Consiglio comunale, ma a seguito di cambiamenti della maggioranza era meglio rimandare la sua approvazione per evitare modifiche e/o peggioramenti: l’obiettivo è stop ai bazar nel nostro centro storico, ma anche le agenzie immobiliari di cui siamo davvero saturi”. “Il piano del commercio arriva ora… E in questi 5 anni? Serve intanto una azione di rivitalizzazione spinta da interventi sui sottoservizi per evitare disagi ai nostri commercianti. Bazar? Non puoi farli chiudere, semmai si può fermare l’apertura di nuovi esercizi del genere o un loro ampliamento. Ma non solo i carruggi, pensiamo anche a corso Europa…”. Collegato al commercio la contestata ZTL sulla passeggiata in estate: Lettieri contrario allo stop viario, Piccinini pronto al dialogo con le associazioni di categoria loanesi per trovare una soluzione condivisa e migliorativa.

Il dibattito poi è entrato nel merito più “politico” delle liste in campo (“Per Loano” a sostegno di Lettieri e “Nuova Grande Loano” a sostegno di Giacomo Piccinini): Lettieri ha attaccato la connotazione civica della squadra a sostegno dell’avversario, con la secca replica di Piccinini che ha evidenziato le diverse anime presenti nella compagine, “svincolati da ogni partito”. Piccinini ha rilanciato la “dipendenza” di Lettieri dai partiti di centro destra che formalmente lo appoggiano. Gli animi si sono riscaldati: “La giunta sarà formata a seconda dei voti ma anche delle competenze necessarie all’amministrazione loanese, secondo criteri e parametri che saranno concertati dalla squadra a mio sostegno” ha detto Piccinini. Lettieri: “La nostra giunta sarà legata solo alle preferenze ottenute, i primi cinque eletti” ha tagliato corto. Tra le stoccate di Piccinini anche il “distacco” rispetto all’attuale amministrazione nella quale faceva parte lo stesso Lettieri, con esponenti della sua lista che non hanno risparmiato critiche agli assessori uscenti. Lettieri ha risposto parlando della rottura nella maggioranza loanese, con la composizione del gruppo misto in Consiglio comunale, “persone che ora appoggiano proprio la lista di Piccinini…”.

Ad alimentare lo scontro politico la sanità e l’ospedale Santa Corona, punto di riferimento per tutto il comprensorio del ponente savonese, Loano compresa: Piccinini ha accusato Lettieri di essersi espresso favorevolmente per il trasferimento del Punto Nascite – per spirito di partito e di coalizione del centro destra (Toti-Brunetto) –, accusa respinta al mittente dal diretto interessato: “Sono pronto a manifestare contro ogni forma di riduzione dei servizi sanitari del nosocomio pietrese, a difesa della nostra comunità: nessun diktat di partito” promette lo stesso Lettieri. Ma Piccinini ha incalzato ancora: “Vedremo… Mi pare improbabile una posizione contraria alla sua maggioranza di riferimento, considerando gli equilibri politici che dovrà mantenere in caso di vittoria”.

dibattito ivg loano

Non è mancata discussione sulla frazione di Verzi, “il luogo del delitto…”, dove si è verificato lo strappo nella maggioranza uscente per la chiusura del Conad. Lettieri ha ricordato l’intervento sulla nuova vasca per l’approvigionamento idrico, quanto al market “è stata una scelta dell’imprenditore che ha deciso per il trasferimento alle Vignasse, sperando che a Verzi possa nascere a breve una nuova attività”. Piccinini ha evidenziato la pessima gestione della vicenda, “non c’è stato alcun cambiamento in questi anni, nessun intervento di restyling su strutture e impianti”.

Loano Città Europea dello Sport, ed ecco la polemica sul palazzetto dello sport, struttura unica in provincia e di eccellenza, ma al centro di mugugni e malumori. Per Piccinini “la situazione è di fatiscenza, con mancanti interventi di manutenzione, così come per le altre palestre e siti sportivi”. Lettieri: “Sui campi di calcio abbiamo investito, oltre ai 600 mila euro per il PalaGarassini, nessun degrado, anzi i lavori stanziati lo dimostrano”. Lettieri lancia già l’ipotesi Emanuele Campisi per la delega allo sport, Piccinini avrà invece la carta di Michele Totire per il rilancio sportivo loanese.

Oltre all’accessibilità e all’abbattimento delle barriere architettoniche, ecco la questione della viabilità e congestionamento viario che attanaglia Loano. Entrambi hanno respinto presunte responsabilità rispetto al senso unico sulla passeggiata pietrese: “Serve un piano urbano del traffico con passaggi pedonali rialzati in via Silvio Amico, ad esempio, o altre strade a scorrimento veloce, eliminandoli sulla via Aurelia dove la velocità dei mezzi non è sostenuta”. Piccinini: “Servono collegamenti alternativi, c’è un ponte tra Loano e Borghetto in cantiere, parte di una lottizzazione mai realizzato, quanto ai rialzi è sempre stata una proposta condivisa, bisogna regolamentarli e non toglierli del tutto”.

Il confronto di IVG.it si è concluso con il tradizionale appello al voto dei due candidati sindaco. Lettieri: “Ho lunga esperienza amministrativa e capacità per essere il sindaco dei loanesi, lo farò con passione e impegno”. Piccinini: “Siamo una squadra nuova, fresca e unita, abbiamo persone preparate pronte a risolvere i problemi. Una occasione di vero cambiamento nella gestione della città”.

LA DIRETTA DEL CONFRONTO

leggi anche
dibattito ivg loano
Lettera
Loano 2021, De Michelis: “Durante il confronto tra i candidati nessun cenno sull’agricoltura”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.