Primi classificati

La Rari Nantes chiude vincendo, Angelini: “Tre partite molto intense, c’è ancora tanto da fare”

Ora l'attesa è per il sorteggio per il prossimo turno

Carige R.N. Savona (ITA) vs Montpellier Waterpolo (FRA)
Alberto Angelini

Savona. Si è conclusa oggi pomeriggio, nella piscina Zanelli di Savona la quinta ed ultima giornata del concentramento denominato Qualification Round I valevole per la Champions League.

A seguito dell’allerta arancione emanata dalla protezione civile e della conseguente ordinanza emessa dal sindaco di Savona, le partite non si sono potute disputare alla mattina come da programma.

Avendo problematiche di viaggio sia la squadra polacca dell’AZS UW Waterpolo Warsaw sia la squadra portoghese del Vitoria Guimaraes, impegnate nelle prime due partite in calendario, hanno perso a tavolino. Ai francesi del Montpellier è stata attribuita la vittoria per 10 a 0 sul AZS UW Waterpolo Warsaw, mentre agli spagnoli del C.N. Terrassa è stata attribuita la vittoria per 10 a 0 sul Vitoria Guimaraes.

L’unica partita che si è disputata è stata quella, posticipata alle 17 dopo il termine dell’allerta meteo arancione, tra Carige Rari Nantes Savona e Primorac Kotor che è terminata con la vittoria dei savonesi per 11 a 9.

I biancorossi hanno così conquistato il primato nel girone con 12 punti, qualificandosi alla fase successiva. Qualificate anche Montpellier con 11 punti, Terrassa con 10 punti e Primorac Kotor con 7 punti. Eliminate Vitoria Guimaraes, con 3 punti, e AZS UW Waterpolo Warsaw con 0.

Commenta l’allenatore savonese Alberto Angelini: “Abbiamo fatto un raggruppamento faticoso con tre partite molto intense. Manca ancora tanto come organizzazione, lucidità e prestazione, ma abbiamo appena iniziato e la stagione è appena cominciata. Ora c’è attesa per il sorteggio che ci porterà in un livello più alto della competizione”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.