No vax

Green pass, Paita “inondata di insulti”. La solidarietà del presidente Toti

"Molti dei leoni da tastiera che mi hanno presa di mira scrivono 'stai zitta'. Io, invece, non starò affatto zitta"

Giovanni Toti e Raffaella Paita

Liguria. “Oggi la mia pagina Facebook è stata inondata di insulti e minacce. A causa un’interminabile sequenza di espressioni irriferibili sono stati dei post a favore dei vaccini e sulla ripartenza scolastica”. A dirlo è Raffaella Paita, deputata di Italia Viva.

“Il mio non è, purtroppo, che l’ennesimo caso di persona che le orde digitali No Vax e No Green pass vorrebbero mettere a tacere – continua -. Molti dei leoni da tastiera che mi hanno presa di mira scrivono infatti ‘stai zitta’. Io, invece, non starò affatto zitta. Non solo continuerò la mia battaglia a favore dei vaccini e perché i controlli dei green pass sui mezzi pubblici. Ovvero, le misure che possono permettere davvero all’Italia di ripartire. Certo, il clima che è stato creato attorno ai vaccini, anche grazie alla pericolosa ambiguità di alcune forze politiche, è un clima pericoloso e antidemocratico. E’ questo è vergognoso e inaccettabile”, conclude.

A esprimere “massima solidarietà” è il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti che dichiara: “Da troppo tempo i no vax alimentano un clima d’odio intollerabile, in nessun modo giustificabile oltre che pericoloso. Voglio ribadire quanto sia indispensabile affidarsi alla scienza, proseguire la campagna vaccinale ed estendere il green pass. Bene ha fatto Raffaella Paita a sottolineare che andrà avanti senza restare in silenzio: anche noi faremo lo stesso” conclude Toti

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.