Tempo scaduto

Funivie, si avvicina lo spettro della chiusura. Sindacati: “Subito risposte ai lavoratori”

"Attivazione della cassa integrazione e affidamento diretto dei lavori per la ricostruzione dell'impianto"

Funivie Savona

Savona/Cairo M. “E’ già passato quasi un mese dall’incontro del 9 settembre con le istituzioni in Provincia a Savona, ma sulla situazione di Funivie i sindacati e i lavoratori non hanno avuto ancora nessun riscontro”.

Così Filt, Fit e Uilt tornano sulla vertenza industriale savonese, con l’ormai prossima scadenza di fine che era stato indicato dall’azienda per la messa in liquidità dell’azienda.

“Il commissario aveva annunciato che i tempi per la ricostruzione sarebbero stati di circa 16/24 mesi, intendendo appaltare il lavoro di ricostruzione attraverso una gara europea e non con un affidamento diretto, come invece aveva programmato il commissario per la ricostruzione che lo aveva preceduto (ciò limiterebbe i tempi dell’intervento a circa 12 mesi)”.

“Nel mentre si avvicina pericolosamente la data in cui la società ha annunciato che avrebbe deliberato la messa in liquidazione della stessa con conseguente licenziamento collettivo di tutti i 70 lavoratori impiegati” rincarano le organizzazioni sindacali di categoria.

“Il governo ha deliberato con la legge 106 la proroga della cassa integrazione per un anno, cassa integrazione che consentirebbe ai lavoratori la sicurezza reddituale fino al novembre 2022, ma adesso spetta all’azienda o l’eventuale commissario attivare velocemente la richiesta in Regione”.

“E’ evidente che l’attivazione della cassa integrazione e l’affidamento diretto dei lavori darebbero ai lavoratori delle certezze reddituali e di continuità produttiva, con la ricaduta positiva di limitare il fermo dell’infrastruttura e di conseguenza evitare che tempi troppo lunghi vadano a compromettere anche le altre componenti dell’impianto”.

“I lavoratori chiedono risposte, il tempo è scaduto” concludono le sigle sindacali.

leggi anche
Paolo Ripamonti
Buona notizia
Funivie, pronta l’intesa con il neo commissario per l’avvio dei lavori di ripristino. Ripamonti: “Ricostruzione in tempi brevi”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.