Dolcissima Pietra ai nastri di partenza: ecco il programma - IVG.it
Presentazione

Dolcissima Pietra ai nastri di partenza: ecco il programmaevento

E' conto alla rovescia per il via alla manifestazione, un format con novità e conferme

Pietra Ligure. Sabato 18 e domenica 19 settembre ritorna Dolcissima Pietra e lo fa per la sua diciassettesima volta nelle piazze, nel centro storico e sul lungomare di Pietra Ligure.

Sarà, nuovamente, una Special Edition, essendo ancora in tempi di Covid-19 e tutte le normative vigenti saranno rispettate, anche con l’aiuto di un team specializzato che controllerà la temperatura e farà sì che i distanziamenti vengano rispettati e le mascherine utilizzate laddove sia necessario.

“Siamo contenti di essere riusciti a realizzare, nuovamente e nonostante le ancora perduranti limitazioni legate al Covid 19, questa bella manifestazione che da diciassette anni chiude la stagione estiva pietrese e di essere riusciti a farlo nel rispetto delle norme di sicurezza – commenta il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi – “Dolcissima Pietra” è sempre cresciuta di anno in anno e lo continua a fare anche in questi difficili tempi pandemici, rinnovandosi e diventando un’esperienza sensoriale ed emozionale attorno al tema della “vision”, vale a dire di quella preziosa attitudine di riuscire a guardare oltre l’orizzonte, e momento importante per parlare di turismo e confrontarci su nuovi progetti di sviluppo per il nostro territorio, consolidando quelli che sono, oltre al mare e alla spiaggia, i nostri punti di forza e cioè outdoor, family ed enogastronomia.

Cultura, creatività ed esperienzialità, intese come nuove energie per il territorio, sono la linfa delle nostre proposte e, ancora una volta, dimostrano il loro valore aggiunto e la loro versatilità per valorizzare al meglio la nostra città e le sue attività produttive, oltre che occasione di forte attrazione turistica e su di essi continueremo ad investire. Insieme a tutta l’amministrazione, ringrazio OroArgento per l’organizzazione e per le molte idee e proposte messe in campo e tutte le realtà che si sono coinvolte i questa bella sfida, a partire dalle attività produttive del centro storico che, come sempre, non fanno mai mancare la loro disponibilità” conclude il sindaco.

“Una due giorni dedicata a ciò che di “buono” e di “bello” si può gustare ed incontrare in Liguria. Come già nel 2020, anche quest’anno sarà una “special edition” che reinterpreta in modo diverso il format originale, diventando un “laboratorio” di idee, contenuti, proposte e occasioni a servizio dello sviluppo dell’attrattività turistica della Riviera e della ripresa post Covid – esordisce il vice sindaco e assessore al turismo Daniele Rembado – Sarà un momento di comunicazione e promozione del nostro territorio in tutte le sue sfumature, in linea con il leitmotiv della nostra stagione estiva 2021 ”Il mare è solo l’inizio” e di messa a punto di strategie utili a sviluppare quel turismo esperienziale e di “destinazione” che ormai da diversi anni caratterizza la proposta turistica pietrese e che pensiamo possa essere la “marcia” giusta per valorizzare compiutamente tutte le nostre eccellenze, dal mare all’outdoor, dall’entroterra alla costa, dall’enogastronomia, alle tradizioni, alla storia, all’arte. In questo contesto, “Dolcissima Pietra” è una bella occasione per gli operatori del settore per approfondire nuove opportunità di visibilità e ampliare, nell’insieme di incontri, sensazioni, gusti e colori legati a doppio filo dalla dimensione culturale, le occasioni di offerta e attrazione turistica.” conclude Rembado.

Dolcissima Pietra, da qualche anno, ha aggiunto un nuovo settore, Bellissima, il suo contenitore culturale che, in questa edizione, crescerà ancora con al suo interno performance, conferenze, presentazioni di libri, concerti, spettacoli di danza e luci; tutto questo non dimenticando l’Area dei Meeting della Dolcezza con laboratori sulle Wedding Cake condotte dallo Chef Gioacchino La Mendola, presentazione di aziende sia presenti all’evento sia di Confartigianato Liguria, che faranno degustare i loro prodotti di eccellenza, la Regione Liguria con Assaggia la Liguria, la novità dell’inserimento di spazi dedicati ad eccellenze piemontesi per promuovere Territori e far crescere sinergie e partnership con altri eventi enogastronomici; le vetrine a tema delle attività dell’Associazione Facciamo Centro dove verrà riproposta, a grande richiesta, la Mostra Foodle di Massimo Fenati con una giuria qualificata che decreterà la Vetrina più bella di Dolcissima.

Il tema attinente all’oggi ed al futuro: La Vision. Vale a dire la capacità di vedere oltre, di creare, capacità tipica dei liguri, come Amadeo Peter Giannini.
Lo stimolo che intende dare Dolcissima e Bellissima in questo 2021 è di tornare a produrre nuove idee per la ripartenza dei settori agroalimentare, turistico e dell’intrattenimento che hanno avuto uno stop significativo.

L’evento inaugurale di Dolcissima Bellissima sarà un omaggio alla Liguria ed ai suoi prodotti di eccellenza.

Il programma nel dettaglio:

Dopo il taglio del nastro, che si terrà presso piazza San Nicolò alle ore 10.30 di sabato 18 settembre, si svolgerà la performance a cura dell’attore e regista, Pino Petruzzelli: “Di Padre in Figlia”. L’evento si svolgerà nell’area “Bellissima”, il contenitore culturale di Dolcissima Pietra in piazza Vittorio Emanuele II.

Si parlerà di Liguria, del territorio e delle aziende agricole che sempre di più passano di padre in figlia, segnando un passaggio generazionale tutto al femminile. Durante l’incontro saranno presentate le aziende agricole: Bio Vio di Bastia di Albenga e Maria Donata Bianchi di Diano Arentino, che guideranno il pubblico in una degustazione di vini. Si tratta di due aziende agricole che stanno passando di padre in figlia, dando una continuità ed un ulteriore slancio alle produzioni di qualità liguri.

Introdurrà l’incontro Cristina Bolla, che parlerà del tema della manifestazione e di quanto sia importante valorizzare il territorio attraverso eventi divulgativi. Tra gli interventi istituzionali ci sarà: il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi, Daniele Rembado vice sindaco e assessore alla cultura del Comune di Pietra Ligure e la dirigente del settore Agricoltura di Regione Liguria, Gloria Manaratti. Molte sono le istituzioni che hanno confermato la loro presenza all’evento, importante segnale di una ripartenza e di supporto alla storica manifestazione ligure.

La Vision che ha avuto il filantropo, che sarà al centro di questa edizione di Dolcissima e Bellissima, Amadeo Peter Giannini, di origini liguri, che fondò prima la Bank of Italy e poi la Bank of America e diede un grandissimo impulso a tutta l’industria cinematografica di Hollywood, finanziando artisti del calibro di Walt Disney (Biancaneve e i sette nani), Charlie Chaplin (Il Monello), Frank Capra (La Vita è meravigliosa) ed opere rimaste, da allora, nella storia e dalla storia ai giorni nostri (Il Golden Gate Bridge).

Sabato 18 alle ore 16.30 si terrà un incontro tematico dedicato ad Amadeo Peter Giannini dove saranno presenti: l’assessore al marketing territoriale del Comune di Genova Laura Gaggero, il consigliere di Città Metropolitana di Genova Franco Senarega, entrambi anche membri del Centro Studi Amadeo Peter Giannini. Al termine si terrà una performance di 8 stazioni dedicate alla vita di questo illustre filantropo si svilupperà nel centro storico e sul lungomare della cittadina rivierasca.

La Commedia dell’Arte è il genere di performance che verrà allestita a Pietra Ligure, durante la quale verranno messi in scena i momenti significativi della vita di Amadeo Peter Giannini: dalla partenze dei giovanissimi genitori da Favale di Malvaro a San Jose in California, all’ingresso di A.P. Giannini nell’azienda di famiglia che da semplice attività agroalimentare diventa un’industria redditizia, dalla fondazione della Bank of Italy alla terremoto di San Francisco, dall’incontro con Charlie Chaplin e l’Ing. Strauss all’intervento sul Piano Marshall dove sostenne il nostro paese con un’ingente somma di denaro per la ripartenza. La performance si può vedere a piccoli gruppi, presentandosi alle ore 17.30 presso piazza Vittorio Emanuele II. La performance verrà ripetuta diverse volte per soddisfare tutte le richieste in sicurezza.

Il programma curato dal Centro Studi Amadeo Peter Giannini e da Genova Liguria Film Commission, fa parte del progetto “Alfabetizzazione all’Audiovisivo” per valorizzare le professioni legate al mondo del cinema, pubblicità, serie tv e altri progetti audiovisivi.

Per quanto riguarda i Meeting della dolcezza, che si svolgeranno all’interno della chiesa di Piazza La Pietra per gentile concessione della Parrocchia di San Nicolò, si terranno gli incontri dedicati alla realizzazione delle torte nuziali, più note come wedding cakes. Si parlerà di gelato artigianale di miele e di prodotti della tradizione ligure e del mercatino dei prodotti piemontesi.

Lo spazio espositivo di Assaggia la Liguria organizzerà diversi incontri sui prodotti dei tre consorzi DOP basilico, vino e olio.

leggi anche
Dolcissima pietra
Appuntamento
Alfabetizzazione all’audiovisivo a Dolcissima Pietra: ecco il programma degli eventi

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.