Il Finale vince con due gol di Debenedetti: "Emozione grandissima" - IVG.it
Eccellenza

Calcio, il Finale sbanca Camporosso con la prima doppietta di Debenedetti: “Emozione grandissima”

Le parole del giovane attaccante finalese dopo la prima doppietta in carriera

Generico settembre 2021

Esordio coi fiocchi quello del Finale nella nuova Eccellenza, con la vittoria a Camporosso contro il sempre ostico Ospedaletti.

Tre punti impreziositi dall’unità nel recuperare subito il parziale, con Faedo, e non da ultimo dalla doppietta di un giovane, per giunta, finalese: Alessandro Debenedetti.

Non è una novità che nelle squadre di mister Pietro Buttu sia cospicuo il numero di giovani a disposizione e, anche ora, questo trend non si smentisce.

Con l’addio di Vittori, centravanti protagonista di ottime stagioni al Borel, adesso è tempo di pensare al futuro e, con la doppietta di ieri sera, si alzano le motivazioni di Debenedetti.

A rispondere a qualche nostra domanda c’è proprio il classe 2003.

Alessandro, iniziate la stagione con una vittoria

“Sicuramente sono tre punti importantissimi per il morale della nostra squadra, perché ci danno molta fiducia. Sapevamo che avremo affrontato un’ottima squadra, con grandi individualità; tuttavia, penso che abbiamo fatto un’ottima partita, di grande sacrificio come ci ha chiesto espressamente il mister”.

Per te l’anno scorso è arrivato il primo gol contro il Campomorone, ieri la prima doppietta. Quali sensazioni hai provato?

“È stata un’emozione grandissima segnare una doppietta e aver contribuito alla vittoria della squadra. Il primo goal è stato un colpo di testa sul primo palo, movimento voluto dal mister, mentre per il secondo devo ringraziare Dido Faedo per l’assist, che mi ha permesso di concludere nei migliori dei modi una bellissima azione creata dalla squadra. Vorrei, inoltre, ringraziare il mister che dà molto spazio ai giovani e, grazie alla sua fiducia nei miei confronti, mi sta facendo migliorare su ogni punto di vista”.

leggi anche
Cairese Varazze
Tabellini
Eccellenza “A”: Albenga, Finale e Cairese forza “tre”, Pietra Ligure sconfitto di misura

Avete fatto un campionato molto importante lo scorso anno, sfiorando la finale playoff. Il gruppo farà la differenza pure quest’anno?

“Sicuramente siamo un gruppo fantastico, ricco di giovani, dove si respira molto entusiasmo. Credo sia un bene che ci siano tanti ragazzi motivatissimi a crescere e a vincere, guidati da alcuni giocatori più esperti che danno una grossa mano. La scorsa stagione abbiamo fatto un qualcosa di magnifico, ma sappiamo che quest’anno sarà sicuramente più difficile. Tante squadre sicuramente saranno migliorate e bisognerà essere bravi a stare dietro a questi cambiamenti; ma sono convinto che, se continueremo a lavorare duramente, ci toglieremo qualche altra soddisfazione tutti insieme”.

Quali sono gli obiettivi di Alessandro Debenedetti?

“Per ora ne ho due, entrambi molto importanti: migliorare e aiutare la squadra a raggiungere i nostri obiettivi con qualche goal. L’anno scorso, dato l’infortunio di Youri Vittori, sono stato spostato da centrocampista ad attaccante e, grazie consigli del mister e dei compagni, mi sono subito trovato bene. Quest’anno sicuramente vorrei cercare di dare continuità al lavoro fatto, per cercare di ritagliarmi più spazi possibili”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.