Albisola, prorogata “Preciso in testa”: la mostra tributo ad Arturo Martini - IVG.it
Avanti

Albisola, prorogata “Preciso in testa”: la mostra tributo ad Arturo Martini

In esposizione, nel giardino del Museo Trucco, 17 opere di grandi dimensioni

Mostra Albisola Arturo Martini

Albisola Superiore. Un successo dell’estate la mostra “Preciso in testa” dedicata ad Arturo Martini. La rassegna, nel giardino del museo Manlio Trucco, sarà prorogata fino al prossimo 26 settembre. L’esposizione di opere in ceramica dell’Associazione Ceramisti Albisola continua il suo cammino. Un evento che nel 2022 sarà ospitato dalla Città di Treviso.

Il Tributo ad Arturo Martini a progetto nel 2019 e realizzato nel 2021 è l’omaggio dell’Associazione Ceramisti Albisola per celebrare il 130° Anniversario della nascita dello scultore trevigiano e l’ingresso di Celle Ligure nel novero delle Città della Ceramica. Il titolo “Preciso in testa” cita una frase del maestro, quando diceva di avere ben chiaro il progetto dell’opera che stava realizzando.

In esposizione, nel giardino del Museo Trucco 17 opere di grandi dimensioni realizzate da: Cristian Baroso, Ernesto Canepa, Guido Garbarino, Lea Gobbi, Lucia Gutierrez, Manuela Incorvaia, Rosanna La Spesa, Marcello Mannuzza, Simonetta Mozzone, Paolo Pastorino, Francesca Paviglianiti, Gabriele Resmini e Luca Pellegrino, Alberto Toby, Ilaria Traverso, Monica Viglietti e Marialuisa Vrani, soci dell’Associazione ceramisti Albisola, e da Arturo Bertagnin e ‘“Gral sculture” di Finalborgo, discendenti di Martini. In mostra è disponibile il catalogo.

L’esposizione è partita da Celle con notevole successo di pubblico. “Meglio di così non potevamo festeggiare” afferma Tino Canepa, presidente dell’Associazione Ceramisti “le opere di grande qualità sono state ospitate in una sala bellissima, e il pubblico ci ha premiato. Ringrazio il Team Eventi dell’Assosciazione Ceramisti formato da: Cristian Baroso, Rosanna La Spesa, Marcello Mannuzza, Ilaria Traverso che, con il prezioso contributo del prof. Marzinot, hanno portato a compimento il progetto lavorando alacremente a partire dal 2019”. Paola Gavarone

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.