Alassio, comandante Parrella riceve l'onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica - IVG.it
Polizia municipale

Alassio, comandante Parrella riceve l’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica

Sindaco: "Un riconoscimento più che meritato se si pensa all'impegno profuso durante tutto il periodo dell'emergenza sanitaria, dal cluster del febbraio 2020 ai giorni nostri"

Parrella

Alassio. Il comandante della polizia municipale di Alassio, Francesco Parrella, ha ricevuto l’onorificenza da parte del Presidente della Repubblica di “Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana”.

L’informativa è stata data nei giorni scorsi dal Prefetto di Savona Antonio Cananà che aveva avviato l’inoltro dell’istanza e dalla segreteria particolare del prefetto di Imperia che, con una cerimonia da fissarsi prossimamente, consegnerà fisicamente la pergamena completa della motivazione.

“Sono onorato di questo titolo, che mi gratifica dell’impegno che ho sempre profuso nel mio lavoro e in tutti gli ambiti professionali e sociali che ho frequentato. Lo considero inoltre uno sprone a proseguire con determinazione ed entusiasmo nelle sfide che vorrà riservarmi il futuro” è il commento del comandante Parrella.

“Un riconoscimento più che meritato – aggiunge il sindaco di Alassio, Marco Melgrati – se si pensa all’impegno profuso dal comandante e da tutto il corpo di polizia municipale durante tutto il periodo dell’emergenza sanitaria, dal cluster del febbraio 2020 ai giorni nostri”.

“Si aggiunga, a mio modesto avviso, anche il grande lavoro educativo che da anni svolge con ‘Sulla strada giusta’ una sua idea che ha saputo portare avanti sostenuto non solo dalle amministrazioni cittadine, ma dalle massime autorità di questo Stato e da tutte le forze dell’ordine del territorio – afferma Melgrati, poi conclude -. Un onore per noi averlo alla guida della Polizia Municipale alassina, un piacere il quotidiano confronto sui temi della sicurezza urbana, viabilità e controllo del territorio”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.