Alassio, al via i lavori di restyling per l'asilo nido "Piccolo Principe" - IVG.it
Interventi

Alassio, al via i lavori di restyling per l’asilo nido “Piccolo Principe”

La riapertura, dopo il confronto con i genitori, slitta al 27 settembre

Alassio. Dopo la consegna dei diari e le feste di fine anno si sono chiusi i battenti del Nido Piccolo Principe, pochi giorni prima di riaprire ma necessari per qualche intervento di manutenzione che farà slittare di qualche giorno la riapertura della struttura.

A tal proposito ieri l’Assessore alle Politiche Scolastiche, Franca Giannotta, con l’Assessore ai Lavori Pubblici, Rocco Invernizzi, hanno incontrato insieme alla funzionaria dei Servizi Sociali Ivana Sirtori e alle nuove coordinatrici, i genitori dei bimbi iscritti al Piccolo Principe.

“Ho voluto convocare questa riunione – ha spiegato Giannotta – perché i lavori che avevamo programmato nel periodo di chiusura, preventivato dal 1° al 15 settembre, richiederanno una decina di giorni in più. Abbiamo ricevuto contributi che ci permetteranno di eseguire altri interventi fondamentali per la piena operatività in sicurezza della struttura. Di qui le due alternative: iniziare il 16 settembre, come da calendario, portando i bimbi solo la mattina presso i locali di Via Robutti – che per quel periodo ospiterebbe solo i bambini e le bambine dl Nido – oppure attendere la fine dei lavori, e aprire il 27 settembre, recuperando i giorni persi, consentendo ai genitori di portare i bimbi anche il sabato dalle 7.30 alle 17.00. I genitori hanno scelto, a stragrande maggioranza di attendere la fine dei lavori”.

“Si tratta di interventi di piccola e media manutenzione – spiega Invernizzi – ma fondamentali per la sicurezza e il benessere degli ospiti della struttura. Qualche mobiletto da riparare, il ripristino di qualche intonaco, ma anche la sostituzione delle porte, il restyling dei serramenti, il ripristino delle zanzariere, la levigatura e stuccatura del parquet e non ultimo l’installazione di moderni impianti per la sanificazione dell’aria che posizioneremo accanto agli split del condizionamento. Con l’ultimo contributo statale, registrato nei giorni scorsi procederemo a smontare il montavivande per ampliare i locali della cucina e all’adeguamento dell’impianto antincendio”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.