Varazze, la protesta di San Pietro: "Basta auto: la piazza torni a bambini e anziani" - IVG.it
Altri tempi

Varazze, la protesta di San Pietro: “Basta auto: la piazza torni a bambini e anziani”

"Sono anni che chiediamo al Comune di renderla realmente disponibile alla comunità evitando le soste ultra prolungate e l'uso esclusivo da parte di alcuni residenti"

Varazze. “Sindaco, le chiediamo da due anni di esaudire un desiderio: liberare, come è sempre stata, l’antica piazzetta dalle macchine per renderla nuovamente fruibile a bambini e anziani. Noi ai parcheggi”. E’ quanto recitano i cartelli apparsi nelle scorse ore in piazzetta San Pietro, a Casanova, a due chilometri circa dal centro di Varazze.

L’iniziativa è partita da Giovanni “Saturnin” Cerruti, storico residente della zona, che vorrebbe vedere i bambini tornare nuovamente a giocare liberi e senza pensieri nello spiazzo varazzino. Un’attività che suona come “di altri tempi” ma che è impedita dal transito e dalla sosta delle auto.

Da qui la decisione di affiggere i cartelli, invitando quindi l’amministrazione a rivedere la viabilità della zona: “Sono felice nel vedere come, dopo tanti anni, ci siano tanti bambini che vengono nuovamente a giocare nella piazzetta di San Pietro – spiega Cerruti in un post su Facebook – Purtroppo il gioco é troppo limitato dalle automobili parcheggiate. Sarebbe bello vedere la piazzetta libera e nuovamente fruibile per i giochi dei bambini come un tempo. Sono anni che chiediamo al Comune di rimettere le panchine, renderla realmente disponibile alla comunità evitando le soste ultra prolungate e l’uso esclusivo da parte di alcuni residenti”.

Piazza San Pietro Varazze

“Urge un bell’intervento di riqualificazione, partendo da un cartello di divieto di sosta sulla nostra antica piazzetta”, conclude Cerruti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.