Di nuovo

Varazze, dieci migranti tra cui 8 minori trovati su un Tir sulla A10

Provengono da Bangladesh e Pakistan

coda a10 autostrada generica camion galleria

Varazze. Dieci migranti sono stati scoperti questa mattina dalla Polizia Stradale durante un controllo a bordo di un mezzo pesante diretto verso Savona, sull’autostrada A10, all’Autogrill Pavesi di Varazze. Di questi, otto sono minori.

I migranti, che provengono principalmente da Bangladesh e Pakistan, sono stati subito identificati dalle forze dell’ordine e sottoposti a tampone per accertarne la negatività al Covid-19.

La responsabilità, per quanto riguarda i minori, in situazioni come questa, è di competenza del Comune dove accadono questi episodi, e per questo l’amministrazione comunale di Varazze si è immediatamente attivata trasferendoli in strutture protette, sei a Varazze e due a Celle Ligure.

I PRECEDENTI

Quello dei migranti che con ogni mezzo attraversano la nostra provincia per raggiungere la Francia, purtroppo, è un fenomeno sempre vivo, che si ripresenta a cadenza quasi regolare e che negli ultimi mesi si sta facendo sempre più intenso. Solo negli ultimi quattro mesi si sono verificati almeno altri 7 casi pressoché identici a quello di oggi.

A metà aprile 15 migranti erano stato trovati dalla Guardia di Finanza all’interno di tre tir proprio nella stessa area di sosta di questa notte: in quel caso a tradirli era stato un rumore che aveva allertato il conducente di uno dei mezzi pesanti. Due settimane dopo, a inizio maggio, altri 5 migranti erano stati scoperto su un tir nell’area San Cristoforo a Savona. Mentre il 9 giugno, di nuovo l’area di servizio Piccaro Nord era stata teatro dell’ennesimo episodio, con 10 migranti ritrovati dalla polizia stradale in un tir; scena identica il 21 giugno, con altri 10 migranti trovati nella stessa area di servizio.

E ancora, il 9 luglio ben 24 migranti erano stati trovati nascosti in due Tir in Valbormida (uno a Cairo Montenotte e l’altro ad Altare); il 15 luglio era toccato ad altri 8 stranieri nella “solita” piazzola di Ceriale sulla A10. L’ultimo episodio lo scorso 26 luglio, con 6 curdi trovati su un mezzo pesante nell’area di servizio di Valleggia.

Visto l’intensificarsi del fenomeno, da qualche tempo le Questure del ponente ligure hanno deciso di potenziare i servizi di controllo, con maggiori pattuglie e agenti in azione nelle ore notturne per contrastare questo fenomeno di immigrazione clandestina che crea gravi pericoli all’incolumità dei migranti e alla sicurezza stradale: coloro che tentano la fuga in territorio francese, per arrivare alle aree di servizio o di sosta, attraversano a piedi i tratti autostradali.

Ma nella storia recente ci sono altri episodi non legati all’autostrada. A Villanova d’Albenga, a novembre 2020, i dipendenti della ditta Flexopac, al momento della consegna di alcuni prodotti, aprendo la portiera del camion, hanno trovato un gruppetto di clandestini. Mentre a Quiliano, a dicembre 2020, il tentativo di alcuni migranti di raggiungere la Francia finì in tragedia. In questo caso non erano presenti camion o mezzi pesanti: due giovani migranti, appartenenti ad un gruppo più numeroso, erano stati travolti da un treno regionale mentre camminavano lungo i binari.

Più informazioni
leggi anche
migranti multedo
Nessuna traccia
Fuggiti i sei migranti minorenni scoperti sabato su un mezzo pesante a Varazze

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.