Scuola dell'infanzia a Pietra Ligure: da quest'anno è possibile iscrivere i bimbi “anticipatari” - IVG.it
Novità

Scuola dell’infanzia a Pietra Ligure: da quest’anno è possibile iscrivere i bimbi “anticipatari”

Il sindaco De Vincenzi, l'ass. Pastorino e il cons. Carrara: "Per venire incontro alle richieste delle nostre famiglie ed fornire un supporto della genitorialità"

scuola infanzia pietra ligure

Pietra Ligure. Dall’anno scolastico 2021/2022, presso la Scuola dell’infanzia di via della Cornice, potranno essere iscritti anche i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 30 aprile 2022.

L’inserimento degli alunni “anticipatari” avverrà a partire dal mese di novembre e, al fine di consentire un percorso graduale e personalizzato, fino al compimento del terzo anno di età, la frequenza “scolastica” sarà limitata alla mattina con possibilità di fruizione del servizio mensa.

“Ringraziamo da subito l’Istituto Comprensivo di Pietra Ligure, la sua dirigente dottoressa Giuseppina Manno, i docenti e tutto il personale della scuola dell’infanzia di Pietra Ligure per aver prontamente accolto la nostra richiesta di attuare la possibilità di accogliere i bimbi ‘anticipatari’  e per essersi prontamente adoperati per attivare un percorso di inserimento graduale e personalizzato con tempi dedicati e costantemente monitorato dai docenti in collaborazione con le famiglie”, commentano il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi, l’assessore alla Politiche sociali Marisa Pastorino e il consigliere delegato alla Pubblica istruzione Paola Carrara.

“L’ampliamento e il rafforzamento del servizio educativo offerto dalla nostra scuola dell’infanzia – aggiungono – è una risposta fattiva messa in campo per venire incontro alle richieste delle nostre famiglie ed è un intervento concreto a supporto della genitorialità. Favorire il benessere delle famiglie vuole anche dire promuovere la coesione sociale e lo sviluppo economico della nostra”.

“Ci siamo fatti carico convintamente di questa iniziativa, mettendo a disposizione della scuola risorse economiche e umane, perché crediamo fortemente che investire nell’infanzia e sostenere la genitorialità sia un ottimo modo di prendersi cura del futuro, iniziando, appunto, dal presente”, concludono De Vincenzi, Pastorino e Carrara.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.