Attesa

Savona Fbc, presa di posizione sul Bacigalupo: “Auspichiamo una soluzione positiva in tempi brevi”

Il club biancoblù, attraverso un comunicato stampa, ha inoltre scelto di estraniarsi relativamente a qualsiasi polemica elettorale

stadio Bacigalupo savona dall'alto

Savona. Lo stadio Valerio Bacigalupo continua ad essere inagibile. Sono ormai passati mesi da quando il curatore fallimentare ha affidato nuovamente nelle mani dell’amministrazione comunale l’impianto sportivo che ha assistito per anni alle gesta di alcune tra le più gloriose formazioni biancoblù, ma su questo fronte tutto continua a tacere.

È un silenzio davvero assordante quello creatosi attorno ad uno stadio davvero glorioso, ritrovatosi adesso in condizioni incredibilmente pessime. Gli appassionati savonesi ovviamente soffrono e, tra una dichiarazione elettorale ed una promessa che si spera riesca ad essere mantenuta, la società Pro Savona ha scelto di rompere il silenzio con un comunicato.

Di seguito, ecco la nota diffusa dal club:”L’Asd Pro Savona, in merito alla querelle relativa alle condizioni attuali dello Stadio Valerio Bacigalupo, premette che è sua intenzione estraniarsi da qualsiasi “polemica elettorale”, auspicando invece una soluzione positiva in tempi ragionevolmente brevi in considerazione soprattutto del fatto che l’attuale situazione nella quale versa l’impianto sportivo priva i tifosi savonesi della possibilità di poter assistere alle partite casalinghe della propria squadra del cuore oltre ad “obbligare” l’attuale società biancoblù ad onerosi esborsi economici per permettere alla squadra di allenarsi e giocare le partite ufficiali.

Ciò’ detto, in virtù del fatto che la suddetta situazione la riguarda in prima persona, attenendosi unicamente e scrupolosamente ai fatti, desidera evidenziare come anche in questa situazione il suo rapporto con l’amministrazione comunale sia stato e sia tuttora collaborativo all’interno delle possibilità di movimento di entrambe le parti. Infatti, nei giorni immediatamente successivi alla riconsegna del bene in questione da parte del curatore fallimentare Dott. Marchese a mani dei referenti dell’amministrazione comunale (mesi di marzo/aprile 2021), dopo aver in precedenza esperita la verifica della possibile strada di un eventuale abbattimento e ricostruzione dell’attuale struttura (operazione/soluzione rivelatasi poi impercorribile a causa di alcune problematiche idrogeologiche certificate da carteggi dell’amministrazione), la società ha quindi deciso, sempre in accordo con l’amministrazione comunale, di percorrere la strada del “project financing” al fine di abbreviare i tempi con una soluzione provvisoria al problema in attesa di poterne trovare, insieme all’amministrazione comunale, una definitiva.

Da quel momento e sino ad ora ci sono stati una serie di sopralluoghi e incontri tra i professionisti che si occupano della suddetta pratica per conto della Pro Savona con i tecnici del Comune sulla struttura del Bacigalupo per permettere una precisa redazione del capitolato delle spese che il “project financing” dovrà prevedere per rendere la struttura agibile; quindi alla luce di quanto sopra si può ragionevolmente pensare che il finale dell’operazione sia ormai alle porte.

“Vorrei inoltre precisare e sottolineare – afferma il presidente Grenno – che sia l’attuale proposta di “project financing” sia quella futuribile dell’intero rifacimento dello stadio non sarebbero attualmente possibili senza il munifico intervento, a livello personale, dell’attuale vice-presidente Simone Marinelli che si è impegnato in toto alla copertura di tutte le relative spese. A questo punto ci auguriamo che insieme all’attuale amministrazione si possa trovare a brevissimo la soluzione più appropriata ed idonea atta a consentire di riaprire nuovamente i cancelli dell’amatissimo Stadio Valerio Bacigalupo e, chissà, con la prossima amministrazione, in sinergia con la Pro Savona, presto nuovamente Savona FBC 1907, quelli di un moderno e futuristico “nuovo” Stadio Bacigalupo”.

I tifosi degli Striscioni sperano, il mondo del calcio anche: la storia dell’impianto savonese merita certamente un epilogo diverso rispetto a quello attuale. 

leggi anche
Il Savona giocherà al Ruffinengo
Habemus campo
Savona, fumata bianca per il campo: gli striscioni giocheranno al “Ruffinengo”
 Simone Marinelli
Interviste sotto l'ombrellone [4]
Savona Fbc, sipario alzato sul nuovo settore giovanile, Marinelli: “L’obiettivo è ritrovare il prestigio smarrito”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.