Promozione

Legino, Fabio Tobia non si accontenta: “Quando si perde il bilancio è sempre negativo”

Il Legino ha sfoggiato un potenziale offensivo di livello, ma anche tanti giovani interessanti in occasione del memorial Fanfoni

In occasione del triangolare organizzato dal Quiliano&Valleggia, il Legino ha superato per 4 a 1 i padroni di casa ma ha poi perso contro il Soccer Borghetto. La doppietta di Auteri ha reso vano il goal di Galiano.

Mister Fabio Tobia non si nasconde dietro a un dito o a frasi fatte subito dopo il triplice fischio: “Quando si perde per me il bilancio è negativo. I risultati sono troppo importanti quando si parla di prime squadre. Abbiamo comunque fatto vedere cose buone nella prima partita e a sprazzi anche nella seconda. Abbiamo commesso qualche errore in più nel secondo match, anche per la bravura avversaria. Voglio fare un plauso ai tanti giovani che sono scesi in campo contro il Soccer Borghetto. C’erano otto o nove 2003 in campo. Hanno retto bene. Preferisco fare schifo e vincere. La nota più brutta della serata è l’infortunio di Balbi”.

In una rosa con giocatori importanti in tutti i reparti, risalta la potenza di fuoco del Legino. Romeo, Anselmo e Galiano sono andati tutti e tre a segno ieri. Possibile vedere un Legino a trazione anteriore con il tridente pesante in attacco? “Dipende da come la squadra lavorerà, se si lavora in un certo modo si possono anche supportare più attaccanti. Faremo le valutazioni strada facendo. Per fortuna ci sono, poi vedremo come metterli insieme. Tornando sui giovani, penso di non aver mai visto a Legino dei giovani di questa qualità. Penso che possiamo fare bene con questo mix di giovani e di più esperti. Non è facile in questi campionati, ma voglio farli crescere”.

La cronaca del Memorial “Fanfoni” QUI

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.