Commedie teatrali, musica d'autore, concorsi di bellezza, cinema: uno spettacolare sabato di eventi in provincia - IVG.it
Divertiamoci!

Commedie teatrali, musica d’autore, concorsi di bellezza, cinema: uno spettacolare sabato di eventi in provincia

Al Festival di Borgio Verezzi vanno in scena "Tre uomini e una culla", Alassio incontra Vladimir Luxuria

Il 21 agosto 1987 uscì il film “Dirty Dancing” (“Balli proibiti”), diretto da Emile Ardolino e interpretato da Patrick Wayne Swayze e Jennifer Grey: fu un vero e proprio spettacolo per gli occhi e le orecchie, dato che la colonna sonora “(I’ve had) The time of my life” vinse l’Oscar e il Golden Globe e permise ai cantanti Bill Medley e Jennifer Warnes di aggiudicarsi il Grammy Award. Saranno spettacolari (in tutti i sensi!) anche gli eventi di questo terzo sabato d’agosto: teatro, concerti e la stessa “settima arte” ci faranno “ballare” dalla pazza gioia… e senza proibizioni, se non quelle contro il virus!

Gabriele Pignotta dirigerà in prima nazionale la commedia “Tre uomini e una culla” di Coline Serreau, che chiuderà il 55esimo Festival Teatrale di Borgio Verezzi. Chi non ricorda i dolci sorrisi che la piccola Marie rivolge dalla culla ai suoi tre papà “improvvisati” nella pellicola francese degli anni ’80? Piombata improvvisamente nella routine libertina dei tre scapoli incalliti la bimba finirà per conquistarne l’affetto e rivoluzionarne la vita. Il riuscitissimo mix di tenerezza e divertimento approda sul palcoscenico grazie al nuovo adattamento firmato dalla stessa autrice del film.

In ricordo di don Silvio Delbuono, improvvisamente scomparso a marzo, l’Associazione Musicale Rossini di Savona proporrà il recital del pianista giapponese Takahiro Seki. Il programma comprenderà una pagina di Baldassare Galuppi resa famosa dall’esecuzione di Arturo Benedetti Michelangeli e la nota trascrizione per pianoforte della “Ciaccona” dalla “Partita in re minore per violino solo” di Johann Sebastian Bach ad opera di Ferruccio Busoni. Completerà un itinerario lungo la produzione pianistica di Fryderyk Chopin, in cui figurano anche due celebri brani postumi del compositore polacco.

Un altro noto pianista, il torinese di fama internazionale Riccardo Zegna, aprirà la nona edizione dell’Andora Jazz Festival con i “Concerti Sacri” di Edward Kennedy “Duke” Ellington. Si tratta di un’opera unica nel suo genere che lui stesso definì “la cosa più importante che abbia mai fatto”. Il concerto prevede l’esecuzione degli arrangiamenti originali rivisitati dal maestro Zegna in un mix stilistico che ruota attorno alla chiave centrale dello swing, con il coro e voce solista che si alternano, si sovrappongono e dialogano con la jazz band.

Dopo Neri Marcorè e Alberto Angela il Festival della Cultura di Alassio proseguirà con Vladimir Luxuria, direttrice del Lovers Film Festival, la più antica kermesse sui temi LGBTQI in Europa e terza al mondo e dal 2005 integrata nel Museo Nazionale del Cinema. Si affronterà il tema del cinema inclusivo, argomento fortemente caldeggiato da tutte le più importanti organizzazioni mondiali del settore, prima fra tutte l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences di Hollywood.

Alla Marina di Loano si terrà la nona edizione di Miss Pro Loco Loano, il concorso di bellezza valido come finale regionale della manifestazione nazionale “Venere d’Italia 2021”. Oltre alle fascie di Miss Portamento e Miss Professionalità sarà assegnata infatti anche quella di Miss Venere d’Italia Liguria. Presenterà il performer Paolo Bianco con la deejay Valeria Grossi. Special guest la cantautrice Marie Giambruno.

Di nuovo in tema di cinema a Cengio si terrà la proiezione all’aperto del film documentario “Fantasmi a Ferrania”, nato da un’idea del regista Diego Scarponi e che racconta cosa sia stata la fabbrica per il territorio. Il docufilm rappresenta un processo, quello industriale, che in Val Bormida ha prima affiancato il lavoro agricolo e poi si è sostituito ad esso, creando numerose realtà produttive e garantendo lavoro e benessere ma a costi altissimi per l’ambiente e la salute dei suoi abitanti. Sarà anche possibile degustare particolarità gustose tipiche, in particolare una farinata di moco e ceci, i Fazzini della Torre e la vellutata dell’antico legume.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.