Scenario

Borgio 2021, Dacquino pronto al passo indietro per Maddalena Pizzonia: ritiro della candidatura per Antonio Luciano

Con la presentazione delle liste ormai alle porte non si esclude un'unica compagine in campo in vista del voto

dacquino pizzonia borgio

Borgio Verezzi. La grave perdita del vice sindaco Brunella Marmetto potrebbe rimescolare le carte in vista delle prossime elezioni comunali a Borgio Verezzi. Una sensazione che circola sempre di più, giorno dopo giorno, in paese, con diretto riferimento al cambio negli attuali assetti della maggioranza che sostiene il sindaco Renato Dacquino, con la nomina di Maddalena Pizzonia in giunta, nel ruolo di nuovo vice sindaco, e la new entry in Consiglio di Francesca Fiscella, una svolta giovane e in rosa.

Il 2 settembre è prevista la presentazione della lista, con un nome e logo rinnovati, e con una possibile sorpresa: il passo indietro come candidato sindaco dello stesso Dacquino, che sarà comunque presente nella squadra, per far posto all’attuale vice sindaco, proprio Maddalena Pizzonia, che ha preso sempre più quota negli ultimi mesi.

Il sindaco Dacquino non si è ancora sbilanciato e, pare, non lo farà fino all’ultimo… La scomparsa di Brunella Marmetto, “braccio operativo” della giunta comunale sul territorio, potrebbe portare ad una possibile rinuncia del mandato-ter, aprendo così le porte ad altri possibili candidati sindaci dell’attuale amministrazione. E Maddalena Pizzonia è in pole position: “Quello che posso dire in questo momento è che l’attuale gruppo di maggioranza sarà protagonista della competizione elettorale per proseguire ancora il lavoro svolto in questi due mandati amministrativi, certo con un giusto rinnovamento e con forze nuove, ma sono indispensabili anche esperienze consolidate, competenze e una volontà di lavorare in team” afferma il sindaco Dacquino.

“Sul mio prossimo ruolo? Vedremo…” conclude il primo cittadino, senza lasciar trapelare nessuna decisione. “L’importante è che abbiamo lavorato sul programma amministrativo e sulla squadra, aprendo un confronto a 360 gradi con il paese e il suo futuro”.

L’altra grande novità è che la lista di riferimento dell’amministrazione uscente potrebbe essere l’unica in campo per le elezioni comunali: è saltata, infatti, la  candidatura a sindaco di Antonio Luciano, che ha rinunciato alla sfida elettorale dopo aver annunciato tempo addietro la sua volontà di presentarsi alla guida del paese. Secondo quanto appreso, diverse le difficoltà insorte, con l’impossibilità di presentare una lista. Uno degli obiettivi, infatti, era la ricerca di appoggio proprio nella attuale maggioranza in Comune, in caso rimanesse orfana di Dacquino, prospettiva, però, mancata. Anche il gruppo legato a Sonia Garofalo, che si era candidata a sindaco nel 2016 ma che in questo mandato amministrativo si è poi allineata alle posizioni della maggioranza, dovrebbe convergere sulla lista del sindaco uscente, lasciando quindi pochi spazi di manovra.

Dall’attuale opposizione consiliare tutto tace: si era parlato di una persona nuova, magari un giovane o una donna per offrire un rinnovamento e un vero ricambio amministrativo, ma ad ora nessun nome o indicazione precisa, con la scadenza elettorale ormai alle porte.

Dunque, con possibili sorprese ancora dietro l’angolo (come la presentazione di una lista antagonista) per Borgio Verezzi si prospetta uno scenario che potrebbe essere differente da quello della scorsa tornata elettorale: mancano pochi giorni per la presentazione delle liste e da lì si giocherà finalmente a carte scoperte in vista del voto.

leggi anche
comune borgio elezioni
Annuncio
Borgio 2021, partita la successione al sindaco Dacquino: lista civica per Antonio Luciano
Presentazione lista Borgio Dacquino
In corsa
Borgio 2021, Dacquino tenta il terzo mandato e lancia il progetto del “sindaco diffuso”: “Lista di giovani e con forti competenze”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.