Nomina

Tg di Televarazze, cambio al vertice: è Paola Gavarone il nuovo direttore

Formalizzato il passaggio delle consegne alla direzione del Telegiornale con Mario Traversi, omaggiato con una targa

Paola Gavarone Televarazze

Varazze. Con una semplice e simpatica cerimonia, svoltasi nella serata di lunedì 5 luglio 2021 presso la propria sede, Televarazze ha formalizzato il passaggio delle consegne alla direzione del Telegiornale tra Mario Traversi, da molti anni alla conduzione del servizio informativo dell’emittente, e Paola Gavarone, giornalista già cronista e conduttrice presso Primocanale, Telecity Genova – 7Gold e Il Secolo XIX (attualmente collabora con IVG.it).

L’entrata di Gavarone, che sostituisce Traversi, “i cui impegni di famiglia non gli permettono di poter più offrire una presenza a tutto tondo”, porterà, come illustrato dal presidente di Televarazze Pietro Spotorno e dalla stessa nuova direttrice, “ad un rafforzamento dell’informazione varazzina, con opportune modifiche volte a una dinamica elaborazione più consona ai nuovi indirizzi tecnico-informativi”.

“Saremo più presenti sulla notizia e in tempi brevi per assecondare l’informazione ai nostri numerosi teleascoltatori in tempo reale”, – ha spiegato Paola Gavarone.

La giornalista si è poi complimentata con il presidente Spotorno “per il gravoso lavoro che svolge da anni per arrivare sulle notizie e sugli avvenimenti cittadini con non poche difficoltà, coadiuvato dal cameramen Giuseppe Bruzzone, dal tecnico Alessandro Giusto e dai lettori del telegiornale varazzino: Mariangela Calcagno, Paola Galliano, Maria Grazia Perata, Barbara Pastorino e Antonio Mezzina, noto documentarista cine-televisivo, e Antonio Tartaro, dinamico segretario dello staff varazzino, presenti al cambio di guardia”.

Era pure presente il giornalista Stefano Picasso, vicecaporedattore della sede regionale della Rai di Genova e consigliere dell’Ordine Ligure dei Giornalisti. 

Paola Gavarone Televarazze

La riunione si è conclusa con la consegna di una targa a Mario Traversi, quale riconoscimento per il lavoro svolto in questi ultimi anni, il quale resta sempre a disposizione in qualità di storico delle tradizioni locali e del dialetto.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.