Savona 2021, Schirru lancia il programma: "Voglio una città più sicura, più pulita e aperta agli stranieri" - IVG.it
A 360 gradi

Savona 2021, Schirru lancia il programma: “Voglio una città più sicura, più pulita e aperta agli stranieri” fotogallery

"Vorrei continuare a dare una mano non solo da spettatore ma anche da protagonista in una visione di team"

La presentazione del candidato sindaco di Savona Angelo Schirru

Savona. “Voglio ringraziare Ilaria Caprioglio. Vorrei continuare a dare una mano non solo da spettatore ma anche da protagonista in una visione di team e di condivisione dei progetti. Non lavorassimo in gruppo saremmo dei dinosauri. E’ fondamentale che i singoli cittadini collaborino“. Così Angelo Schirru, il candidato sindaco dello schieramento di centro destra alle elezioni amministrative di Savona, si presenta ai suoi elettori.

Sono abituato a decidere dopo aver fatto sintesi, anche in urgenza. Ho cominciato a girare per avere un quadro più chiaro possibile della città. Io non sono abituato a fare promesse elettorali spot e cercherò di non farlo. Cercherò di trovare assessori che siano il risultato della votazione ma anche esperti nei campi specifici. Sto facendo il programma – dice Schirru -, che è un working progress. Si comincia da quello che ha messo in cantiere l’amministrazione uscente. Bisogna continuare a partire dal lavoro già svolto. Sono tanti i progetti per cui sono stati ottenuti i finanziamenti”.

“Dobbiamo giocare con la variabile pandemia. Gli obiettivi saranno immediati ma anche a medio e lungo termine. Qual è stato il primo problema evidenziato dalla maggior parte dei cittadini? La pulizia. Ci metterò la faccia personalmente e non lo prometto, ma farò il possibile, entro l’inizio dell’estate prossima di avere una città pulita. Un altro aspetto fondamentale è la sicurezza”.

“Porto di Savona è fondamentale con tutto l’indotto che orbita intorno al porto. Deve essere propulsiva sui traffici commerciali anche internazionali. Abbiamo anche i crocieristi”. “Per quanto riguarda l’ospedale San Paolo – continua -, questo nosocomio deve dare il massimo per quanto riguarda l’emergenza e urgenza a partire dalla radiologia interventistica e il centro ictus”. La cultura

Presenti il consigliere regionale Angelo Vaccarezza e Alessandro Bozzano, il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, il senatore Paolo Ripamonti, il sindaco di Vado Ligure Monica Giuliano, il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri, il deputato della Lega Edoardo Rixi, il presidente della Silb Fabrizio Fasciolo, l’assessore ai trasporti Gianni Berrino.

“Cinque anni mi sembrano ieri – esordisce il sindaco di Ilaria Caprioglio – Quando ci si diverte il tempo vola. Volevo esserci perchè con Angelo sarà una bella corsa. Ci vediamo spesso per confrontarci, era un amico”.

“Da qua è incominciato davvero tanto della nostra storia, anche personale di ciascuno di noi – dice il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti -. La prima volta che l’ho ascoltato Angelo mi ha ascoltato con grande pazienza. E ho notato una grande voglia di mettersi in gioco“.

“La coalizione – continua Toti – non si è mai chiusa in sé stessa divendendosi le candidature e le poltrone ma abbiamo sempre cercato persone al di fuori per cercare nuove sensibilità e competenze. I partiti sono macchine di portatori di interessi e li abbiamo messi a disposizione di un candidato che nasce in questa città. Questo è un gesto di generosità non scontato. Gli elettori al di là dei simboli hanno sposato questa famiglia qua, che scelgano l’uno o l’altro simbolo”.

“Noi daremo il massimo appoggio – rassicura il coordinatore regionale di Cambiamo Angelo Vaccarezza -, durante la campagna elettorale e durante il mandato. Ilaria ha guidato Savona in rianimazione e ora serve la riabilitazione. E noi confidiamo in te”.

“Noi abbiamo creduto a questo progetto 5 anni fa – ricorda Carlo Bagnasco, coordinatore regionale di Forza Italia -, Ilaria ha amministrato con una situazione complessa. Ha fatto un grandissimo lavoro per la riqualificazione urbana attraverso i bandi di cui potrà godere Angelo”.

“Sempre gentile e disponibile con tutti. Quello che hai fatto nel reparto fallo nella nostra città – dice Matteo Rosso, coordinatore di Fratelli d’Italia – Noi siamo schierati al tuo fianco compatti”.

“Nell’ultima tornata non sostenevamo il candidato di centro destra – Umberto Calcagno, coordinatore regionale dell’Udc -. Vogliamo portare il nostro contributo e crediamo nel nostro candidato Angelo”.

“Ha dimostrato passione e voglia di dedicarsi alla città – riconosce l’onorevole Edoardo Rixi -. Oggi bisogna fare i complimenti a Ilaria per essere riuscita ad arrivare a fine mandato portando coesa la maggioranza. I prossimi anni dovranno esssere di rilancio”.

“E’ un percorso non semplice – dice Gabriele Vercelli della lista civica Angelo Schirru -. E’ un amico, una persona seria e concreta e credo che per Savona debba essere una grande opportunità. Tutti insieme non ce la lasceremo sfuggire”.

leggi anche
La presentazione del candidato sindaco di Savona Angelo Schirru
Il parere
Savona 2021, Toti: “Schirru candidato giusto contro il ritorno di quel passato che ha portato il Comune allo sfacelo”
La presentazione del candidato sindaco di Savona Angelo Schirru
Intervento
Savona 2021, Vaccarezza lancia Schirru: “Sarà il futuro sindaco”
La presentazione del candidato sindaco di Savona Angelo Schirru
Il programma
Savona 2021, Schirru bipartisan apre agli stranieri: “Vanno integrati”
Schirru Russo
Sondaggio
Savona 2021, Schirru in vantaggio su Russo ma ballottaggio quasi certo: ecco i numeri del sondaggio
Schirru point Lega
Altre idee
Savona 2021, Schirru: “I commercianti vanno ascoltati e aiutati, concederemo gli sgravi”
Unione di centro
Sostegno
Savona, l’Udc in piazza a favore del referendum della giustizia e a sostegno di Schirru

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.