Parto in ambulanza, ma il bimbo non ce l'ha fatta: tragedia ad Alassio - IVG.it
Brutta notizia

Parto in ambulanza, ma il bimbo non ce l’ha fatta: tragedia ad Alassio

Due episodi nel giro di una manciata di giorni, con esiti opposti, hanno rilanciato le polemiche su depotenziamento dell’ospedale di Albenga e chiusura punto nascite del Santa Corona

croce rossa alassio automedica sierra 2

Alassio. Una vera e propria tragedia si è consumata ieri mattina (domenica 18 luglio) nel tragitto tra Alassio e Pietra Ligure. Una donna di 40 anni, di origine straniera, residente nella Città del Muretto, ha infatti partorito su un’ambulanza durante il tragitto verso l’ospedale Santa Corona, ma il parto non è andato a buon fine. 

Il bambino, purtroppo, è deceduto nonostante i militi della Croce Rossa di Alassio e il medico del 118 abbiano fatto tutto il possibile per rianimarlo ed evitare il peggio. L’intervento è durato circa 2 ore. 

Al termine, la 40enne, dopo aver ricevuto le prime cure, è stata poi trasferita all’ospedale San Paolo di Savona, a bordo di un’ambulanza della Croce Rossa di Loano. 

Proprio pochi giorni fa era avvenuto un episodio analogo, ma con esito opposto. In questo caso si era trattato di una donna di Albenga, il cui bambino aveva fretta di nascere, impedendo di fatto al personale medico di poter raggiungere il “lontano” ospedale di Savona. 

A quel punto, la chiamata e la deviazione d’urgenza da Borghetto Santo Spirito (punto in cui la testa del bimbo era già uscita) verso il nosocomio pietrese, dove era poi avvenuto il parto, grazie alla prontezza di medico e ostetrica, che avevano permesso di evitare il peggio. 

Due episodi nel giro di una manciata di giorni, con esiti diametralmente opposti, che hanno rilanciato le polemiche sul depotenziamento dell’ospedale di Albenga e sulla chiusura del punto nascite del Santa Corona di Pietra, come testimoniato anche ieri, con un duro attacco al mondo della politica da parte dei Fieui di Caruggi di Albenga, nell’ambito della consegna del premio Fionda di Legno. 

“Ridateci il nostro ospedale, – ha affermato nell’occasione il portavoce dei Monelli ingauni Gino Rapa, che ha poi accusato con veemenza “i politici, e soprattutto i partiti, di anteporre interessi innominabili alla salute dei cittadini” citando la “la drammatica notizia del bimbo partorito in ambulanza e morto prima di poter arrivare all’Ospedale di Pietra Ligure, che conferma tristemente la veridicità delle nostre accuse”.

leggi anche
Croce Bianca Albenga Automedica
Da albenga
Sta partorendo in ambulanza, ma Savona è troppo distante: deviazione d’urgenza e nascita in PS a Pietra
fionda di legno Antonio Albanese
La serata
Albenga, consegnate le Fionde di legno ad Antonio Albanese e ai soccorritori che hanno combattuto contro il Covid
nuova ambulanza croce rossa vado
Chiarimento
Bimbo deceduto in ambulanza, le precisazioni di Asl2: “Situazione già critica, nessuna correlazione con l’organizzazione”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.