Ridimensionato

Palio Albenga, è polemica sull’edizione 2021. Robello de Filippis: “Organizzato con superficialità”

"Inizia tra una settimana e nessuno sa nulla, il Comune avrebbe dovuto informare i cittadini e gli addetti ai lavori"

Palio storico di Albenga: l'ultima serata

Albenga. A meno di una settimana dalle quattro giornate che sostituiscono il Palio storico, evento clou dell’estate ingauna, non poteva mancare, come ogni anno prima del Festival di Sanremo, un po’ di sana polemica.

Sebbene il classico palio sia stato rinviato di un anno, infatti, dal 22 al 25 luglio andrà in scena una versione rivisitata di Albenga Medievale che non vedrà le classifiche sfide dei quartieri e le nuove cantine. Stesse date, ma tutto ridimensionato a causa della pandemia, dunque, per evitare che si formino assembramenti e con l’obiettivo di puntare sulla valorizzazione storico-culturale-turistica, ma anche degli esercizi economici locali, le attività di ristorazione e i bar, categorie duramente colpite nei mesi precedenti dalle chiusure.

Una scelta, però, che non convince i commercianti. È, infatti, proprio dal titolare di due esercizi pubblici, Bruno Robello de Filippis, che parte l’accusa: “Nel centro storico di Albenga resto, e come me rimangono in molti, basito ed esterrefatto, dalla superficialità con cui sia il Comune sia il comitato organizzatore abbiano organizzato il tutto senza dare notizia ai titolari stessi di attività di ristorazione. Mi risulta che sia stata convocata una riunione di cui nessuno sapeva nulla, tanto è vero che pare abbiano partecipato in otto. Lo scopo dell’incontro era di delineare, alla presenza del vicesindaco Passino e del nominato e disorganizzato comitato organizzatore, le linee guida del pseudo palio”.

“Vi dico già che sono tutti piuttosto arrabbiati per il sentito dire – sottolinea amareggiato Robello De Filippis – In una situazione così delicata passi la superficialità del comitato organizzatore, evidentemente alle prime armi, ma il Comune doveva informare i cittadini e gli addetti ai lavori. Lo pseudo palio inizia a quanto mi dicono tra sette giorni e questo è il risultato. Il caos. Complimenti”.

L’edizione 2021 partirà dunque giovedì prossimo tra i tanti scetticismi a causa dello scarso preavviso e di un’organizzazione che non ha convinto molti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.