Nuova sede in Darsena a Savona per l'Ordine degli Architetti: Matteo Sacco eletto presidente - IVG.it
Inaugurazione

Nuova sede in Darsena a Savona per l’Ordine degli Architetti: Matteo Sacco eletto presidente

Primo appuntamento ufficiale per il nuovo Consiglio direttivo

Savona. Taglio del nastro per la nuova sede dell’Ordine degli Architetti della provincia di Savona, al piano terra del Crescent in piazza Guido Rossa, nella Darserna savonese.

Nelle parole di Matteo Sacco, nuovo presidente un momento di saluto del nuovo Consiglio oltre che di ringraziamento e congedo del Consiglio uscente. Ha infatti ceduto la parola a Giacomo Airaldi ex presidente che ha sottolineato come nel suo mandato abbia voluto fortemente questo trasferimento per essere più centrali verso la città e vicini agli iscritti. La sede è in posizione strategica in continuità visiva con la storia del Priamar e la torre del Brandale, e le trasformazioni più recenti della città della zona del porto, l’auspicio è che diventi un punto di riferimento per gli iscritti, la città e le Istituzioni cittadine. Nel corso della serata un video slideshow ha riproposto le ultime edizioni locali dei progetti pilota nazionali di Open! Studi aperti che ha portato l’architettura in piazza e studi professionali aperti per inviare i cittadini a vedere come lavorano gli architetti nelle proprie sedi e Abitare il paese che ha coinvolto diverse classi di bambini di Savona e Celle in laboratori di architettura e scoperta degli spazi e della città.

“Abbiamo ricevuto una eredità impegnativa e le aspettative sono alte, questo ci sprona insieme all’attuale Consiglio a fare sempre meglio. La volontà è quella di lavorare insieme e coinvolgere gli iscritti che vorranno a partecipare alle commissioni interne. Eventi come questo e come altri che abbiamo in programma servono per creare tra i colleghi spirito di squadra e di appartenenza, per unire tutti gli iscritti dai più giovani ai più esperti. Siamo una comunità che ha la responsabilità sociale di promuovere il ruolo dell’architetto e la cultura del progetto, temi centrali per la qualità dell’abitare e del costruire e quindi per il bene comune. Per questo abbiamo deciso simbolicamente di far tagliare il nastro dalla nostra ultima iscritta del 2021, Maria Isabella Gallo, insieme al collega più esperto arch. Martinengo – dice il nuovo presidente Matteo Sacco, che aggiunge: “L’ordine è un ente amministrativo garante l’operato degli iscritti ma soprattutto presidio territoriale per la cura del territorio. In questo senso auspichiamo collaborazione con i comuni, le istituzioni e gli enti e questa nuova sede più centrale rispetto alla città speriamo potrà aiutare in questo.”

Il 23 giugno scorso a seguito di regolari elezioni, si è insediato il nuovo Consiglio dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della provincia di Savona per il quadriennio 2021 – 2025. Alle elezioni sono stati eletti i candidati: Simone Bruzzone, Renato Boetti, Angela Magnano, Irene Avino, Matteo Sacco, Stefano Freccero, Michela Ruffini, Filippo Brunengo, Giorgio Bellonotto, Giacomo Sasso per la sezione A e Giulia Garibbo per la sezione B.

Nella prima seduta del 23 Giugno 2021 il nuovo Consiglio presieduto dal Consigliere più anziano, Renato Boetti, ha provveduto a definire le seguenti cariche istituzionali:
Matteo Sacco nuovo presidente, Simone Bruzzone riconfermato nel ruolo di tesoriere, e Irene Avino nuovo segretario.

“Il nuovo consiglio intende continuare quanto è stato intrapreso dal consiglio uscente negli ultimi anni, e migliorare per quanto possibile attraverso azioni e servizi alla cittadinanza ed agli iscritti, impegnandosi a promuovere la figura dell’architetto e la cultura del progetto, temi centrali per la qualità dell’abitare e del costruire e quindi per il bene comune, attraverso eventi, mostre e convegni ed a tutti gli scopi istituzionali previsti dalla legge”.

“All’interno della Federazione regionale degli Architetti liguri si impegnerà a promuovere azioni atte a migliorare ed innovare la normativa regionale che regola le tematiche inerenti la professione quali urbanistica, paesaggio e la tutela dei beni vincolati e monumentali nonché la formazione universitaria e continua. Proporrà, in sinergia con le amministrazioni cui offrirà supporto concreto, la più ampia diffusione della qualità progettuale attraverso concorsi di progettazione, procedure che riteniamo virtuose”, dichiarano i componenti del rinnovato organo amministrativo.

I membri del nuovo Consiglio desiderano infine ringraziare tutti i colleghi che hanno partecipato alle elezioni. “Un ringraziamento particolare va al presidente uscente Giacomo Airaldi, al segretario uscente Sonja Dania ed a tutti i consiglieri Alberto Moras, Simone Alloisio, Michela Viaggio, Francesco Campidonico, Luca Spada e Silvia Dagna per l’impegno profuso negli anni con immutata passione e spirito di servizio”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.