Clima estremo

Maltempo, catastrofe in Germania: alluvione fa venti morti e un centinaio di dispersi

Fiumi fuori dagli argini e interi paesi spazzati via: il bilancio si aggrava di minuto in minuto

Germania. Sono almeno 20 le persone morte e un centinaio quelle disperse a causa delle forti piogge e inondazioni che hanno colpito la Germania occidentale, dove decine di case sono state spazzate via da un fiume in piena a causa delle fortissime piogge di queste ore.

Si parla di circa 250 mm caduti in poco più di ora: una quantità d’acqua pari a più della metà annua per le quelle regioni, concentrata in pochissimo tempo. Le immagini che arrivano dalla Renania e dalla Vestfalia sono catastrofiche e, purtroppo, ci ricordano quanto Genova ha vissuto nel non troppo lontano 2011.

Il bilancio si sta aggravando di minuti in minuto, e le autorità tedesche sono state prese alla sprovvista da questa ondata anomala di brutto tempo: fenomeni estremi per quantità e stagione, che rimandano a quanto abbiamo visto in questi giorni anche in pianura Padana, anche se, per fortuna, con risultati meno drammatici.

La forte pioggia, caduta ininterrottamente nelle ultime ore, ha provocato la piena di tutti i piccoli e medi corsi d’acqua dei Laender del Saarland, della Vestfalia e della Renania. Sale nel corso delle ore anche il livello della Mosella, e c’è molta attenzione alle condizioni del Reno. I vigili del fuoco sono impegnati in centinaia di interventi, anche per trarre in salvo le persone rimaste intrappolate nelle case a causa delle inondazioni. Inoltre si stima che circa 200 mila persone siano rimaste senza corrente elettrica.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.