Loano, sul Monte Carmo una statua in onore di Francesco "Le Coq" Gallo - IVG.it
Tributo

Loano, sul Monte Carmo una statua in onore di Francesco “Le Coq” Gallo

Ai primi di agosto sarà collocata sugli scogli di Brecante

Francesco Gallo Loano

Loano. Una statua in ricordo di Francesco Gallo. E’ quella che sarà presto collocata sul Monte Carmo da un gruppo di amici di “Le Coq”, loanese doc e autentica memoria storica di Loano scomparso nel 2017 all’età di 79 anni.

L’iniziativa è stata lanciata da Massimo Dellisola e ha trovato immediata sponda nel presidente del Cai di Loano Simone Delmonte. Una rapida raccolta fondi tra gli amici più stretti ha permesso di mettere insieme le risorse necessarie all’acquisto della statua (che raffigura San Francesco d’Assisi) e alla realizzazione di un’apposita targa.

Ai primi di agosto la statua sarà collocata sugli scogli di Brecante, su quel Monte Carmo che Francesco Gallo tanto amava e che era spesso meta delle sue passeggiate insieme all’inseparabile bastone da passeggio; bastone che dopo la scomparsa del padre il figlio Gianni ha deciso di donare proprio agli “Amici del Carmo”.

“Francesco è stato il mio personale mentore, ma soprattutto è stato un mio grande amico – spiega Massimo Dellisola – Quando ho lanciato questa iniziativa, molti amici si sono resi disponibili a partecipare in diversi modi. Acquistare una statua e collocarla sul Carmo, sul ‘nostro monte’, ci è sembrato il giusto modo per rendere omaggio alla sua personalità e alla sua figura. Francesco ha dato tanto alla nostra comunità, il suo ricordo non deve mai venire meno”.

Statua Francesco Gallo
La statua e il punto in cui sarà collocata

In gioventù Francesco Gallo lavorò come infermiere presso l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Era stato tra i promotori per la creazione della banda musicale di “Santa Maria Immacolata”, di cui poi era stato membro attivo per decenni.

Loanese “purosangue”, Francesco Gallo (soprannominato “Le Coq” in virtù del suo cognome) era un profondo conoscitore della storia e delle tradizioni della città, che cercava di trasmettere ai più giovani e ai “non loanesi” anche attraverso i social-network, sui quali usava scrivere in dialetto ligure.

leggi anche
Loano, i funerali di Francesco Gallo
L'addio a "le coq"
Loano, folla commossa per l’ultimo saluto a Francesco Gallo. Il vice-parroco: “Non posso fare la cerimonia in dialetto, spero non ti arrabbierai…”
Francesco Gallo Loano
Le coq
Loano in lutto per la scomparsa di Francesco Gallo, memoria storica della città

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.