Lega e sicurezza - IVG.it

Lettera al direttore

Situazione

Lega e sicurezza

di Danilo Bruno

Piazza Sisto Savona Mattino Giorno Generica Comune Municipio

Oggi un operaio edile spezzino è caduto da un lucernario ed è morto dopo un volo di quindici metri.

Purtroppo questa tragedia si va ad aggiungere alle molte altre, che si incontrano ogni anno nel mondo del lavoro e nonostante l’Italia abbia una legislazione molto avanzata ma poco applicata .

Purtroppo il problema della sicurezza sul lavoro investe anche Savona così come molte altre parti della nazione, investendo pure situazioni di precariato e di lavoro “in nero” con particolare riferimento ai settori edili, agricoli e anche del lavoro stagionale oltre a quello della cura familiare.

Se la situazione si presenta in questo modo verrebbe da chiedere quale sia il concetto di sicurezza che porta la Lega a creare simili assessorati in ogni parte d’Italia e pure a Savona, vedendo sempre il nemico in persone di lingua e cultura diversa?

Poi all’ultima presentazione della candidatura del candidato sindaco della destra a villa Cambiaso a Savona sono apparse secondo notizie di stampa, numerose persone ,compreso il candidato sindaco della destra, che hanno declamato in tutte le lingue il problema della sicurezza ,in cui Savona sarebbe avvinta.

Il problema però sarebbe essenzialmente basato sulla situazione dei presunti rischi occorsi dalla popolazione nel transito di Piazza del Popolo dove a stare a un “cittadino intervenuto” e a cronache di stampa vi sarebbero state undici aggressioni e un tentato omicidio, se ben abbiamo letto.

A questo punto però sorgono alcune domande, che vorremmo rivolgere  alla Lega e a tutti i consiglieri comunali presenti, che sembrerebbero sulla porta per passare al partito di Salvini:
a) Chi ha retto per cinque anni l’assessorato alla sicurezza urbana?
b) Perché sicurezza significa solo una sorta di malessere collettivo per possibili aggressioni quando la scarsità di lavoro, la crisi indotta dalla pandemia, la completa assenza di decoro urbano in una città in cui il problema sta divenendo veramente una questione di igiene e ordine pubblico, i pesanti rischi derivanti da lavoro nero, precario,…possono portare a situazioni gravissime anche  sulla sicurezza sul lavoro, rendendo il problema molto vasto e soprattutto necessario che il Comune agisca insieme alle associazioni di categoria e alle organizzazioni sindacali per garantire condizioni di lavoro adeguate a quanto prevede la legge?
c) Infine purtroppo dobbiamo ormai dare per perso ad una campagna elettorale di buon senso e civiltà il dott.Schirru, che ha rilasciato ai quotidiani dichiarazioni  spropositate di attacco alle opposizioni senza capire che Europa Verde torna nel centrosinistra dopo ben quindici anni di collocazione autonoma e soprattutto con un discorso, che, senza offesa, sembrava scritto nell’ufficio stampa di Toti per come era teso a costruire un asse con la Regione e a far dimenticare la sindaca pro tempore Caprioglio.

Danilo Bruno

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.