Intitolato a Mariella Sanguineti il pozzo che "Find the Cure" ha realizzato a Soninkoura nel Mali - IVG.it
"anima speciale"

Intitolato a Mariella Sanguineti il pozzo che “Find the Cure” ha realizzato a Soninkoura nel Mali

"In ricordo del suo instancabile lavoro in associazione affinché tutti i progetti andassero a buon fine anno dopo anno"

Generico maggio 2021

Borgio Verezzi. Sarà intitolato a Mariella Sanguineti, storica volontaria di Borgio Verezzi di Find The Cure, il pozzo d’acqua che l’associazione ha recente realizzato a Soninkoura, nel Mali. Un piccolo, grande tributo ad una “anima speciale” che per parte della sua vita si è dedicata agli altri entrando nel cuore di tantissime persone.

Conosciuta e apprezzata da tutto il mondo Find The Cure ligure, lombardo e piemontese, Mariella ha lavorato per diversi anni nell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. La notizia della sua scomparsa, avvenuta a maggio, ha colpito profondamente anche tutta la Val Maremola, dove Mariella era molto attiva e presente.

Ora, a distanza di circa 3 mesi, la decisione di dedicarle un pozzo d’acqua: “Il pozzo di Soninkoura è uno dei progetti di Find the Cure 2021 – afferma Giorgia Rizzonato, responsabile di FtC Liguria – Soninkoura è una frazione di 300 abitanti del villaggio Beninkoro, unico punto in cui poter rifornirsi di acqua e distante da Soninkoura circa 8 chilometri”.

Soninkoura Pozzo Mali

“Nel villaggio era presente un pozzo scavato a mano che però in alcuni mesi dell’anno era secco e spesso conteneva acqua stagnante. Essendo un pozzo aperto, rappresentava anche un rischio per il gran numero di bambini del villaggio che cadessero pericolosamente all’interno di queste fosse”.

Soninkoura Pozzo Mali

“Oggi il villaggio ha un nuovo pozzo a pompa, molto più sicuro e che pesca acqua buona e non stagnante direttamente dalla falda a 60 metri sotto terra. L’acqua è il bene più prezioso per garantire una vita dignitosa e questo pozzo Find the Cure ha deciso di dedicarlo a Mariella Sanguineti, in ricordo del suo instancabile lavoro in associazione affinché tutti i progetti andassero a buon fine anno dopo anno”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.