Rinfuse

Funivie, Foscolo e Ripamonti (Lega) incontrano delegazione dei lavoratori: “Ora dal Mit lo sblocco su commissario e concessione”

L'emendamento sulla proroga della cassa integrazione attende via libera dal Parlamento nell'ambito del decreto Sostegni Bis

Savona. L’onorevole Sara Foscolo, prima firmataria dell’emendamento sulla proroga della cassa integrazione, e il senatore Paolo Ripamonti hanno incontrato oggi una delegazione dei lavoratori di Funivie. Il documento dovrà essere approvato dal Parlamento all’interno del decreto Sostegni Bis.

“Il nostro impegno su questo fronte non è mai mancato: la messa in sicurezza dei lavoratori di Funivie è per noi una priorità e siamo soddisfatti di questo primo passo, avvenuto anche grazie al sostegno dell’On. Rixi ed alla spinta determinante del sottosegretario Nisini che ha sostenuto l’emendamento” hanno ribadito Foscolo e Ripamonti.

“Soddisfazione per il supporto del viceministro Bellanova, ancora una volta attenta alle questioni savonesi, così come i colleghi Paita, Pastorino e Bagnasco, cofirmatari dell’emendamento”.

Ora la palla passa al Mit per la nomina di un nuovo commissario per ripristinare la funzionalità impiantistica e per assicurare la continuità del sito produttivo. Le garanzie per i lavoratori e il loro reddito sono infatti solo un primo step nella vertenza industriale savonese: sul tavolo la nomina del nuovo commissario per provvedere al ripristino della funzionalità impiantistica, ma anche alla nomina di un commissario straordinario per la gestione governativa in modo da assicurare certezze sulla concessione e avere garanzie nella filiera delle rinfuse in provincia di Savona.

“E’ necessario procedere alla nomina del commissario di Funivie per il ripristino della funzionalità impiantistica per il carbone e le rinfuse. Un obiettivo che permetterà anche di liberare la viabilità provinciale dai mezzi pesanti, circa 250 al giorno, che hanno sostituito il trasporto dal momento del blocco dell’impianto” concludono Foscolo e Ripamonti. E un nome sul tavolo ci sarebbe: quello di Fabio Riva, ad oggi provveditore per le opere pubbliche di Emilia Romagna e Lombardia.

E intanto per fine luglio la Regione ha fissato un incontro con i sindacati per fare il punto della situazione: “Sono molto lieto di apprendere che il Governo ha approvato, con un emendamento contenuto all’interno del decreto Sostegni bis, l’istanza del Consiglio regionale che nei giorni scorsi ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno sulla vertenza di funivie” aggiunge Alessandro Bozzano, consigliere regionale di Cambiamo!

“E’ un primo passo verso la ripresa di questo impianto, strategico dal punto di vista del supporto industriale di tutta la Provincia di Savona e che è inserito in un indotto di ben 650 lavoratori legati alla movimentazione del fossile” conclude.

leggi anche
Generica
J'accuse
Mobilità, Cgil Savona: “Lacrime di coccodrillo di Regione e sindaci, dagli amministratori ci si aspetta progettazione”
Funivie
Speranze
Funivie, nominato ad interim il nuovo commissario straordinario. Arboscello (Pd): “Primo spiraglio di luce”
Funivie Savona
Resoconto
Funivie, i sindacati in Regione: “Dare vita a un sistema logistico integrato”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.