Folla commossa per l'ultimo saluto a Giovanni Giamello, don Lovera: "Il nostro cuore oggi è a pezzi" - IVG.it
Tristezza

Folla commossa per l’ultimo saluto a Giovanni Giamello, don Lovera: “Il nostro cuore oggi è a pezzi” fotogallery

Il 17enne si è spento sabato scorso a causa di un terribile incidente stradale a Cairo Montenotte

A Millesimo l'ultimo saluto a Giovanni Giamello

Millesimo. Tantissime persone, soprattutto giovani e molti studenti del liceo Calasanzio, oggi si sono riunite per dare l’ultimo saluto a Giovanni Giamello, il 17enne mancato lo scorso sabato a Cairo Montenotte a causa di un terribile incidente stradale sulla strada provinciale 29.

Alle 16 il feretro (coperto con la maglia della squadra del cuore del ragazzo, il Milan) è entrato nella chiesa della Visitazione di Millesimo. Ad officiare la messa funebre è stato il parroco di Millesimo, don Giampiero Lovera, che durante l’omelia ha raccontato: “Siamo qui con il cuore a pezzi. Nessuna chiesa oggi sarebbe sufficientemente grande per contenere il nostro dolore. Il pensiero va soprattutto a mamma, papà e ai fratelli. Non esiste una sofferenza più grande della morte di un figlio. Cerchiamo solo di trasmettere la fede e la partecipazione cristiana alla famiglia Giamello”.

“Ci sentiamo tutti feriti – ha concluso il parrocco -. Quando l’orologio della vita si ferma a 17 anni nel fiore della gioventù ci sentiamo estremamente vulnerabili e proviamo paura per un futuro ignaro di cui non siamo padroni. Solo il Signore ci può dare la speranza di rivedere i nostri cari”.

Un lungo applauso al termine della cerimonia funebre è seguito alle parole della mamma Mercy, che ha cercato conforto negli occhi pieni di lacrime degli amici del ragazzo scomparso troppo presto: “Siete così tanti che mi avete dimostrato quanto Giovanni sia speciale”.

Una tragedia che ha colpito tutta la comunità valbormidese, che già nei giorni scorsi ha espresso il suo cordoglio e la sua vicinanza alla famiglia, al papà Riccardo, a mamma Mercy e ai fratelli Alessandro, David, Luis e Victor. Parole ricche di dolore e di commozione sono arrivate dall’amministrazione millesimese, dalla squadra di calcio della città, in cui Giovanni aveva militato nel settore giovanile, e dal liceo linguistico di Carcare, dove il giovane studiava.

La sua una morte arrivata all’improvviso, per colpa di un destino che non lo ha protetto. Giovanni si è trovato al momento sbagliato nel posto sbagliato. Sabato pomeriggio, infatti, era in sella alla sua moto da cross, quando, all’altezza del distributore Esso, una Lancia Y condotta da una donna di 79 anni di Cairo lo ha travolto. Diversi i tentativi da parte dei sanitari di rianimarlo, ma purtroppo non sono serviti. Giovanni non ce l’ha fatta.

La donna, risultata positiva all’alcol test, quello fatto immediatamente sul posto dalle forze dell’ordine, è ora indagata per omicidio stradale. Si attende inoltre l’esito degli esami in ospedale.

Per quanto riguarda la dinamica dell’incidente, è ancora al vaglio delle forze dell’ordine. Non è chiaro infatti se la vettura procedesse semplicemente troppo vicino alla linea che separa le due carreggiate o se invece abbia compiuto una manovra azzardata tagliando proprio la strada al giovane motociclista. Un testimone avrebbe inoltre riferito di aver visto in precedenza la stessa vettura procedere in modo irregolare.

leggi anche
Cairo, incidente sulla Sp29: muore un 17enne
Dramma
E’ di Millesimo il 17enne morto sulla Sp29 a Cairo Montenotte
Generico luglio 2021
Dramma
Schianto mortale a Cairo: automobilista positiva all’alcol test, ora è indagata omicidio stradale
incidente sp29 cairo
Tragedia
Schianto sulla Sp29 a Cairo, muore un ragazzo di 17 anni
Generico luglio 2021
Grave ferita 
Millesimo, la famiglia Giamello ringrazia per l’affetto ricevuto a seguito della tragica scomparsa di Giovanni Paolo 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.