Eutanasia legale, capogruppo Meles (M5S): "Vi aspettiamo nel nostro gazebo a Savona per sottoscrivere richiesta referendum" - IVG.it
Firme

Eutanasia legale, capogruppo Meles (M5S): “Vi aspettiamo nel nostro gazebo a Savona per sottoscrivere richiesta referendum”

Il punto sarà allestiti sabato 24 e 31 luglio e domenica 25 luglio e 1 agosto, dalle 17 alle 20

manuel meles eutanasia

Savona. “Aderiamo con enorme piacere alla campagna ‘Liberi fino alla fine’, il referendum per rendere finalmente legale l’eutanasia anche in Italia promosso dall’associazione Luca Coscioni”.

A dirlo è il capogruppo del M5S di Savona, Manuel Meles, che invita chi volesse al classico gazebo che sarà allestito sabato 24 e 31 luglio e domenica 25 luglio e 1 agosto, dalle 17 alle 20.

La firma è per sottoscrivere la richiesta di referendum e scambiare due parole con il capogruppo Meles su questa tematica. “Saremo presenti anche lunedì, dalle 10 alle 12.30, presso la libreria Ubik, e in altri giorni della settimana che comunicheremo di volta in volta” afferma il membro del movimento.

“In Italia molte persone gravemente malate non sono libere di scegliere di disporre, come ritengono opportuno, della loro vita – prosegue -. Per tanti di loro restare in vita è una sofferenza che viola la loro dignità, ma non hanno diritto all’aiuto medico alla morte volontaria, al suicidio assistito o all’eutanasia. Eppure in moltissimi Paesi questo è possibile, come in Svizzera, Belgio, Olanda, Spagna, Canada e tanti Stati degli USA”.

“Attraverso questo referendum, possiamo finalmente fare un ulteriore passo, dopo la legge sul testamento biologico del 2017, verso una norma di civiltà – spiega Meles -: abrogando parzialmente l’art. 579 del codice penale che punisce l’omicidio del consenziente (ferme restando le tutele per vulnerabili, minori, incapaci di intendere e di volere o per i consensi estorti) si introdurrà un ulteriore tassello per arrivare presto all’eutanasia legale”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.