Recuperato un cadavere in mare tra Borgio e Finale Ligure: disposta autopsia - IVG.it
Indagini

Recuperato un cadavere in mare tra Borgio e Finale Ligure: disposta autopsia fotogallery

Il ritrovamento alle 11 di questa mattina, il decesso risale a questa notte o alle prime ore del mattino

Aggiornamento ore 12.58 Il cadavere recuperato è di un uomo di 65 anni residente a Genova, il corpo è stato quindi identificato. Sul posto è intervenuto il medico legale per le verifiche del caso.

Secondo quanto accertato, la morte sarebbe avvenuta questa notte o nelle primissime ore del mattino per cause ancora da accertare. Stando ai primissimi rilievi, il corpo presenterebbe un trauma cranico, ma solo un esame più approfondito potrà accertare l’origine della ferita.

Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia per appurare le cause esatte del decesso. Il cadavere è stato rinvenuto dalla stessa Capitaneria di Porto: il 65enne aveva con sé documenti ed era vestito.

La salma è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Ad ora sono aperte tutte le ipotesi investigative: al vaglio le ultime ore di vita dell’uomo, in attesa dei riscontri dell’esame autoptico e delle testimonianze dei parenti.

Gli inquirenti sono anche sulle tracce di possibili mezzi utilizzati dall’uomo per recarsi nella zona.

L’indagine, coordinata dalla Procura savonese, è condotta da Guardia Costiera e carabinieri della stazione di Finale Ligure.

Finale Ligure. Il cadavere di una persona è stato recuperato questa mattina intorno alle 11.00 nel tratto di mare all’altezza della Caprazoppa, tra Borgio Verezzi e Finale Ligure.

Sul posto si è subito recata una motovedetta della Guardia Costiera. La salma è stata trasportata – con il supporto dei sanitari della Croce Bianca di Finalmarina – nel porto di Finale Ligure per gli accertamenti del caso.

Al momento non sono stati resi noti ulteriori dettagli circa le modalità del decesso e sull’identità della persona coinvolta. Presenti sul posto anche i carabinieri per le indagini del caso.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.