Albenga, polizia locale in azione: sequestri di cocaina e identificati i responsabili di un furto - IVG.it
In cerca

Albenga, polizia locale in azione: sequestri di cocaina e identificati i responsabili di un furto

Indagini in corso per trovare il responsabile che ha sottratto il cellulare appoggiato su una panchina

polizia locale vigili generica

Albenga. Negli ultimi 10 giorni sono stati eseguiti diversi sequestri di cocaina a carico di soggetti extracomunitari segnalati conseguentemente all’Autorità Giudiziaria.

Gli interventi di monitoraggio e contrasto allo spaccio si concentrano, non solo nelle aree centrali della città, ma spesso anche nelle frazioni cittadine e mirano, non solo ad una attività repressiva del fenomeno, ma anche preventiva. “Importantissimo – sottolineano dal Comune -, per il contrasto ai reati in questa materia, il controllo costante sul territorio e la sensibilizzazione dei giovani che troppo spesso rischiano di entrare nella spirale della droga”.

Rintracciati, invece, due cittadini stranieri che la scorsa settimana avevano sottratto alcuni vestiti da un’auto in sosta nei pressi di Piazza Bolla. I proprietari del veicolo e degli abiti hanno contattato la Polizia Locale descrivendo nei dettagli le due persone che sono state poi trovate in possesso degli abiti rubati. I due sono stati denuciati.

Inoltre, sabato 24 luglio a una ragazza di 15 anni è stato portato via il cellulare appoggiato su una una panchina mentre si trovava con gli amici nei giardini di via Romagnoli. La giovane ha visto avvicinarsi un ragazzo che ha rapidamente sottratto il telefono per poi darsi alla fuga.

Dopo alcuni minuti di smarrimento la 15enne ha notato una pattuglia della Polizia Locale in servizio e, avvicinandosi agli agenti ha chiesto il loro aiuto. Allora, è stata condotta al comando insieme alla madre per sporgere denuncia circa il fatto accaduto. Le indagini per risalire al responsabile del furto sono ancora in corso.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.