Decisione

A Borghetto scatta il divieto di bruciare rifiuti organici all’aperto: approvata l’ordinanza

Divieto in vigore dal 14 luglio fino al 31 agosto 2021

incendio sterpaglie

Boprghetto Santo Spirito. E’ vietato bruciare residui organici vegetali all’aperto. E’ quanto previsto dall’ordinanza firmata oggi dal sindaco di Borghetto Giancarlo Canepa.

“Divieto, senza eccezioni – si legge nel testo dell’ordinanza -, dell’abbruciamento del materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli, stoppie, cippati e di qualsiasi tipologia di residui organici vegetali come ad esempio foglie, frasche, residui di potatura e sfalci”, ma è anche vietato “dare fuoco a materiali diversi da sostanze organiche vegetali, quali rifiuti urbani, plastiche, gomme, tessuti, carta e cartone, legname”.

Le disposizioni della presente ordinanza sono applicabili dal 14 luglio fino al 31 agosto 2021. Si può trovare il provvedimento nell’Albo Pretorio on line del Comune, sul sito web, sui canali social.

Invece, è consentito “l’uso di bracieri e barbecue per la cottura dei cibi, adottando comunque le necessarie cautele per evitare l’innesco e la propagazione incontrollata del fuoco ed il disturbo alla dimore delle persone”.

“Il mancato rispetto delle disposizioni dell’ordinanza – è precisato nel documento stesso -, quando non configuri infrazioni alle norme del Codice Penale ed a quelle di specifiche Leggi in materia foreste ed incendi boschivi, sarà punito con la sanzione amministrativa appositamente prevista”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.