"Viaggio con te", l'iniziativa di Fiab per sensibilizzare le istituzioni sulla necessità di piste ciclabili - IVG.it
Richiesta

“Viaggio con te”, l’iniziativa di Fiab per sensibilizzare le istituzioni sulla necessità di piste ciclabili

Sabato 5 e domenica 6 giugno un risciò accompagnato da biciclette percorrerà le ciclabili presenti tra Vado Ligure e Genova

Generica

Liguria. Sabato 5 e domenica 6 giugno un risciò accompagnato da biciclette percorrerà le ciclabili presenti tra Vado Ligure e Genova. E’ questa l’iniziativa di sensibilizzazione, “attraverso un evento di solidarietà nei confronti di un portatore di ‘difficoltà’, verso le pubbliche amministrazioni – spiegano da Fiab – per far sì che chi è meno fortunato possa usufruire delle bellezze del nostro territorio”.

Patrizia Vallarino, di Albissola, socia FIAB con una grande passione per il cicloturismo vuol far provare ad un’amica ipovedente le emozioni che si vivono con un viaggio in bicicletta e lo farà in due tappe utilizzando un risciò messo gentilmente a disposizione da Treecycle Genoa: “Nell’iniziativa chiamata “Viaggio con te” il risciò è il mezzo, che porta una persona normodotata e un portatore di difficoltà nello stesso posto e nello stesso momento. In senso figurato il risciò sottolinea la necessità che questo avvenga in ogni posto e in ogni momento nella vita reale. Che si possano percorrere strade sicure ne garantisce ovviamente la protezione per entrambi”.

L’itinerario scelto è quello costiero fra Vado Ligure e Genova Boccadasse utilizzando tutte le piste e le corsie ciclabili presenti: “Questo percorso si spera possa diventare presto una ciclabile sicura e continua grazie agli interventi previsti per la Ciclovia Tirrenica”.

“La ciclabile da Genova a Savona è già in buona parte esistente – dichiara Patrizia Vallarino – e potrebbe esser realizzata facilmente con l’impegno dei Comuni attraversati. Ci sono già tutte le premesse per dare alla Genova – Savona anche la valenza di supporto a chi, con una disabilità, voglia accedere alle nostre spiagge e questo potrebbe dare una qualità altissima e originale a questo nostro tratto della Tirrenica”.

Per organizzare l’iniziativa Patrizia Vallarino si è avvalsa della collaborazione dell’Associazione GraziElla, il cui presidente è Vittoria Pioppo, ed ha ottenuto il patrocinio dei comuni di Genova e di Savona, di Coop Liguria e di Bandiera Lilla e il sostegno di alcune Associazioni quali FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) e Ciab (Club delle Imprese Amiche della Bicicletta).

“Per questo – spoiegano da Fiab -, lungo il percorso verranno incontrati diversi amministratori pubblici, ai quali verrà portato il messaggio che l’inclusività è una risorsa, oltre che un dovere, per una regione a vocazione turistica”.

Stefania Pons dell’Associazione GraziElla ha dichiarato: “La nostra è un’associazione che ha come scopo quello di aiutare persone in difficoltà. Nel caso di ‘Viaggio con te’ abbiamo raccolto la proposta di un’amica ciclista, che è poi anche la conducente del risciò e abbiamo trasformato quello che all’inizio era vorrei portare un’amica ipovedente a fare un giro in un progetto di sensibilizzazione indirizzato alle Istituzioni pubbliche e alle Associazioni private, per la creazione, l’utilizzo e la corretta manutenzione di strade sicure nonché evidenziare la necessità di favorire un turismo inclusivo per i portatori di difficoltà aumentando gli accessi al mare facilitati, istituendo percorsi sonori per ipovedenti, adeguando strutture ricettive alla corretta accoglienza”.

Romolo Solari, presidente di FIAB Genova non nasconde il suo entusiasmo per l’iniziativa: “Abbiamo subito colto con estremo piacere l’invito a collaborare fattoci da Patrizia. Crediamo che la mobilità ciclistica e tutto quello che ne consegue in termini di infrastrutture vada anche nella direzione di avere strade sicure per tutti gli utenti deboli della strada, quindi non solo ciclisti ma anche pedoni e persone diversamente abili”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.