Vaccini sul luogo di lavoro, Alisa aggiorna il bando per favorire il maggior numero di aziende - IVG.it
Modifiche

Vaccini sul luogo di lavoro, Alisa aggiorna il bando per favorire il maggior numero di aziende

Previsti nuovi requisiti di ammissibilità per allargare le realtà lavorative

vaccino covid coronavirus fiala

Liguria. Sono iniziate giovedì 10 giugno le prime vaccinazioni in azienda: la prima graduatoria ne comprende 17, nessuna per lotto ponente, 10 per area metropolitana genovese e 7 per area levante che prevedono la somministrazione di 5.000 dosi a settimana.

Per favorire la partecipazione del maggior numero di realtà lavorative, conformemente a quanto previsto dai documenti tecnici in materia, la platea dei soggetti che possono aderire alla manifestazione di interesse è stata estesa. È stata infatti pubblicata una riedizione dell’avviso di manifestazione di interesse per l’avvio della vaccinazione nei luoghi di lavoro, in attuazione delle “Indicazioni ad interim per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19 nei luoghi di lavoro” approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome l’8 aprile 2021 (Circolare del Ministero della Salute n. 15126 del 12/04/2021).

Potranno partecipare le aziende che posseggono i requisiti di seguito riportati: impiegare almeno 100 lavoratori con qualsiasi forma di contratto alla data di scadenza della manifestazione di interesse nella sede nel territorio del lotto per il quale viene presentata domanda di partecipazione; oppure essere un gruppo organizzato o un raggruppamento temporaneo di impresa o un’associazione di categoria per conto degli aderenti con un numero pari ad almeno 100 soggetti complessivi, che prestano la propria attività lavorativa nel territorio del lotto per il quale viene presentata domanda di partecipazione.

Le tempistiche di presentazione delle domande sono state aggiornate: entro il 15 e il 30 di ogni mese alle ore 12.

Le domande pervenute dopo la scadenza del 27 maggio 2021 e non ammesse nella prima graduatoria, saranno valutate unitamente a quelle previste per la scadenza del prossimo 15 giugno.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.