Un 34enne ricoverato in ospedale con probabile trombosi: era stato vaccinato con J&J - IVG.it
Nuovo caso

Un 34enne ricoverato in ospedale con probabile trombosi: era stato vaccinato con J&J

I primi sintomi 11 giorni dopo la dose, attualmente è cosciente

118 ambulanza generica

Liguria. Un uomo di 34 anni, vaccinato con Johnson & Johnson il 5 giugno, è stato ricoverato all’ospedale San Martino di Genova con una “probabile sindrome trombocitopenica trombotica”. Ha accusato i primi sintomi 11 giorni dopo la somministrazione della prima dose. A comunicarlo è il policlinico in una nota.

Durante le prime fasi del ricovero, accanto all’elemento distintivo del calo delle piastrine, si è manifestata una sindrome neurologica trattata rapidamente e con successo dall’hub neuroradiologico del San Martino.

“È stata avviata l’indagine per la ricerca degli anticorpi anti PF4 per confermare il sospetto di sintesi trombotica – informa il policlinico -. È stata iniziata la terapia con anticoagulanti, come previsto dal protocollo di Alisa, per la gestione diagnostico terapeutica degli eventi tromboembolici post vaccinazione con vaccino a vettore virale”.

Attualmente il paziente è cosciente e al completamento della fase diagnostica sarà trasferito presso la terapia intensiva generale del monoblocco.

Più informazioni
leggi anche
Nuovo blocco operatorio ospedale San Martino
Tragedia
Trombosi cerebrale dopo Astrazeneca, non ce l’ha fatta la 18enne di Genova
pronto soccorso savona, 118
Consigli
Psicosi AstraZeneca, falsi allarmi in pronto soccorso: quali sono i sintomi di una possibile trombosi
vaccino
Chiarimenti
34enne ligure ricoverato con probabile trombosi, San Martino precisa: “Nessuna correlazione con il vaccino”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.