Tirreno Power, la precisazione della Procura sulla consulenza del perito - IVG.it
Dettaglio

Tirreno Power, la precisazione della Procura sulla consulenza del perito

In una nota dell'azienda un'informazione non corretta rispetto all'esito della vicenda processuale inerente la centrale termoelettrica di Porto Tolle

Procura Savona

Savona. A seguito dell’udienza del processo a carico di Tirreno Power svoltasi ieri presso il palazzo di giustizia di Savona durante la quale ha deposto il consulente incaricato dalla Procura della Repubblica Stefano Scarselli, quest’oggi la stessa Procura savonese ha diffuso una nota per rettificare una “informazione non corretta” contenuta in un comunicato stampa attribuito all’azienda e ripreso poi da diversi media.

“In particolare, secondo tale comunicato, all’esito della vicenda processuale inerente la centrale termoelettrica di Porto Tolle, la Corte di Cassazione avrebbe concluso che ‘gli esiti della consulenza tecnica del dottor Scarselli non avevano una valenza probatoria idonea’”, si legge nella nota della Procura.

“Tale informazione non è corretta in quanto il passaggio citato è stato estrapolato dalle motivazioni della sentenza della Corte di Appello di Venezia, dalla quale la Corte di Cassazione espressamente si discosta, non condividendone le argomentazioni e le conclusioni, ravvisando invece nel caso in esame il reato di disastro ambientale”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.