Sincro, qualificazione olimpica: Italia in testa nei preliminari - IVG.it
Verso tokyo

Sincro, qualificazione olimpica: Italia in testa nei preliminari

La squadra azzurra è davanti a tutte

Qualificazione olimpica
foto DBM

Barcellona. Un passo verso Tokyo. Dopo lo storico quinto posto di Rio 2016, miglior risultato della storia, la Squadra azzurra cerca di strappare subito il pass alla piscina Sant Jordi di Barcellona dove sono in palio gli ultimi posti per le Olimpiadi di Tokyo (2-7 agosto) e dove partecipano 7 squadre e 22 doppi.

Le squadre qualificate sono il Giappone, la Russia, l’Australia, l’Egitto, la Cina, l’Ucraina e il Canada. Liberi tre posti. I doppi qualificati sono i 10 relativi alle squadre qualificate più Spagna, Nuova Zelanda, Sud Africa, Kazakistan e Messico. Liberi sette posti.

Le azzurre sono infatti in testa nei preliminari della routine tecnica con 90.7917 (esecuzione 27.6000, impressione 27.6000, elementi  35.5917) impressionando sulle note della musica “Super Eroi “ dell’originale We can be Superheroes cucita su misura da Antongiulio Frulio con la coreografia dello staff Italiano diretto da Patrizia Giallombardo.

Spagna seconda a quasi due punti e mezzo (90.5506) mentre terza è la Grecia con 87.3990. Francia quarta e prima delle escluse a 3.7 punti dalle azzurre (87.0501). Forte è la voglia delle ragazze di centrare un sogno e per ottenerlo si travestono da supereroi quando lottano con tutte le loro forze difendendo, proteggendo, rassicurando.

Il tema dell’esercizio è legato alla drammaticità del momento che viviamo. “D’istinto è sembrato un’onda anomala. Un istante dopo arriva la ragione lo smarrimento dura un secondo, poi ci siamo guardate attorno e abbiamo pensato che, certo, vedere le Olimpiadi rinviate non è il massimo, ma lo sport, per quanto sia importante, non è la parte più importante della vita. Il momento è drammatico per tante persone. C’è chi muore, chi è in ospedale, chi vede andar via i suoi cari, chi non sa se domani avrà ancora un lavoro e allora capisci subito che il dramma è altrove, non certo in un Olimpiade rinviata di un anno. Non importa l’attesa vogliamo andare Tokyo”, il leit motiv e l’imperativo nella mente e nel cuore del gruppo azzurro che l’11 giugno chiude con il Libero della Squadra sempre alle 15 che darà la classifica finale del Team.

Il 12 giugno alle 10 i preliminari della routine libera del Duo, mentre alle 17 la routine tecnica. Il 13 giugno alle 15 la finale della routine libera del Duo. Ventisei i doppi in gara mentre sette le Squadre iscritte.

Dieci le azzurre in gara, convocate dal direttore tecnico delle squadre nazionali Patrizia Giallombardo: Beatrice Callegari (Marina Militare e Montebelluna Nuoto), Domiziana Cavanna (Fiamme Oro e RN Savona), Linda Cerruti (RN Savona e Marina Militare), Francesca Deidda (Fiamme Oro e Promogest), Costanza Di Camillo (Marina Militare e RN Savona), Costanza Ferro (RN Savona/Marina Militare), Gemma Galli (Marina Militare e Busto Nuoto),  Federica Sala (RN Savona), Alessia Pezone (Aurelia N e Fiamme Oro), Enrica Piccoli (Montebelluna e Fiamme Oro).

Completano lo staff il consigliere federale Antonio De Pascale, il tecnico responsabile degli esercizi di squadra Roberta Farinelli, l’assistente Rossella Pibiri, il medico di settore Gianfranco Colombo, la fisioterapista Sara Lupo, il giudice Paolo Menin.

leggi anche
  • Missione compiuta
    Nuoto sincronizzato: le azzurre primeggiano a Barcellona e si qualificano con squadra e duo
    SINCRO_BARCELLONA_8X4.5
  • Verso tokyo
    Italsincro alle Olimpiadi, Patrizia Giallombardo: “Una gioia incontenibile, ma ora piedi per terra”
    Savona, in Sala Rossa la presentazione del Campionato Estivo Junior di Nuoto Sincronizzato

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.