Vincente sul ring

Shogun Fight Night, kickboxing K1: Samuele Iorio vincitore alla prima ripresa

Ennesimo successo per la giovane promessa albenganese del Kombat Team Alassio

a sinistra l'atleta Samuele Iorio, a destra il coach Alessandro De Blasi
A sinistra l'atleta Samuele Iorio, a destra il coach Alessandro De Blasi

Alassio. Dopo la recente conquista del titolo italiano assoluto di Savate Pro, Samuele Iorio, portacolori del club alassino, si è imposto vincendo per intervento medico alla prima ripresa durante il galà Shogun Fight Night tenutosi a Viguzzolo, in Piemonte, sabato scorso.

Avversario era Matteo Nocentini del Team Marceddu di Firenze. Questa volta la specialità era la kickboxing regolamento K1, la categoria di peso la -63kg. Per Iorio si tratta del nono successo su dieci incontri e del terzo successo arrivato prima del limite.

Grande soddisfazione da parte del suo allenatore Alessandro De Blasi e del preparatore atletico Stefano Gagliolo. “Questo ennesimo successo di Samuele ci lascia ben sperare in vista della prossima stagione agonistica nella quale punteremo a portarlo ai campionati italiani ed in caso di successo ad entrare nella nazionale italiana per partecipare ai campionati del mondo – afferma De Blasi -. Ricordo che la nostra federazione, la Federkombat, è l’unica riconosciuta dal Coni e che si stanno facendo passi da gigante per portare le nostre specialità ai Giochi Olimpici“.

Samuele Iorio e l’altro recente campione italiano assoluto di savate pro, l’alassino Jacopo Grillo, sono le giovani leve di un team che da anni sforna campioni nazionali ed internazionali e che eccelle nelle più importanti competizioni a livello mondiale, la prova che nonostante le grandi difficoltà vissute in questo periodo di Covid, stiamo continuando a fare un buon lavoro” conclude il direttore tecnico del Kombat Team.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.