Semaforo Santa Brigida a Celle, il sindaco: “Doppio senso di marcia solo dopo aver consolidato le case” - IVG.it
In cerca di una soluzione

Semaforo Santa Brigida a Celle, il sindaco: “Doppio senso di marcia solo dopo aver consolidato le case”

Un pressing continuo per aprire la strada e togliere il famigerato impianto. Situazione in divenire fatta di telefonate, incontri, contatti

Celle Ligure. “Ampliare la strada e togliere il semaforo” chiede la gente. “Ora è impossibile. Bisogna prima consolidare le case” risponde il sindaco.

Sono ore di lavoro intenso per il primo cittadino Caterina Mordeglia che spinge affinché al più presto si tolga il semaforo del cantiere sul Santa Brigida. Un pressing continuo per aprire la strada e togliere il famigerato impianto. Situazione in divenire fatta di telefonate, incontri, contatti.

E qualcosa si sta muovendo per arrivare ad una soluzione che potrebbe tradursi nel ritorno al doppio senso di marcia pur mantenendo il cantiere. La gente chiede che si ampli la strada nei pressi dei lavori; il marciapiede già è stato eliminato lungo i giardini Mezzano. Ma perché adesso non si può allargare il tratto regolato dal semaforo? Perché qualsiasi spostamento potrebbe nuocere alle abitazioni che sarebbero state danneggiate dai lavori del cantiere e per le quali si attende una sentenza.

“Al momento non si deve toccare nulla perché questo potrebbe compromettere la loro stabilità”. Così il sindaco. Lo spostamento dei New Jersey potrebbe fare danni. Insomma solo quando si saranno consolidate le case del centro storico vicine al cantiere per l’ampliamento del rio Santa Brigida, si potrà restringere la zona dei lavori e riuscire a percorrere senza semaforo il tratto nei due sensi di marcia. I consulenti tecnici d’ufficio hanno depositato le perizie in Tribunale con le indicazioni di come intervenire sui palazzi.

“La situazione è in divenire e ruota attorno al consolidamento delle case” continua Caterina Mordeglia. Recentemente sono state effettuate prove geologiche e rilievi sulle fondamenta delle palazzine del centro storico proprio per capire come intervenire e “solo quando si saranno stabilizzate e rinforzate si potrà pensare di ampliare quel tratto di Aurelia occupato dal cantiere che potrà finalmente essere ristretto per consentire il transito” ribadisce il primo cittadino che aggiunge “il marciapiede lungo i giardini Mezzano è già stato destinato a strada, ora l’unica cosa è poter spostare le barriere Jersey dopo la messa in sicurezza delle case”.

leggi anche
Traffico Varazze Celle Aurelia
Paralizzato
Da Varazze a Celle a piedi, viaggio nel traffico in tilt: “Ogni giorno è un delirio, vivere e lavorare è diventato impossibile”
semafori celle
Battaglia
Comitato “Stop semafori a Celle Ligure”: petizione online per assemblea pubblica
Generica
Tilt
Autostrade, toccati i 13km di coda tra Savona e Celle
semafori semaforo celle generica
Basta!
Semaforo a Celle, circoli Pd: “Situazione insostenibile, la Regione risolva il problema”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.