Posizione

Santa Corona, Rozzi (FdI): “Pronti 145 milioni ma continuano i tagli di servizi che vengono mantenuti in presidi di livello inferiore”

Coinvolgere solo i sindaci del comprensorio legittima una visione ottusa e campanilistica della sanità ospedaliera"

santa corona ospedale pietra generica

Pietra Ligure. “Esiste una relazione di riqualificazione dell’ospedale enunciata in un documento ufficiale dell’asl che parla di 145 milioni di euro ma, nello stesso tempo, continuano i tagli di servizi che vengono mantenuti in presidi di livello inferiore. Temo che non si andrà da nessuna parte se nemmeno i primi che dovrebbero farsi promotori della difesa dell’ospedale non sanno guardare oltre il proprio naso”. A dirlo è il consigliere di Fratelli d’Italia Silvia Rozzi dopo la discussione della mozione presentata dal consigliere Carrara in consiglio comunale ieri pomeriggio.

“Il sindaco di Pietra Ligure De Vincenzi e il consigliere delegato alla sanità Liscio si sono dichiarati contrari a coinvolgere i primi cittadini delle due province, Imperia e Savona, nel consiglio intercomunale allargato al quale avrebbe partecipato il presidente Toti per relazionare sull’impiego dei fondi stanziati negli ultimi mesi”.

“Ho provato in ogni modo a spiegare – continua Rozzi – l’importanza di ampliare la discussione all’intero territorio cui il Santa Corona rende quotidianamente i propri servizi, che va da Ventimiglia a Varazze. Limitare la partecipazione ai sindaci del comprensorio, anche si estendesse tra finalese e albenganese, vorrebbe dire legittimare, perseverando nell’errore, una visione ottusa e campanilistica della sanità ospedaliera”.

“Questo diniego dell’amministrazione non si spiega. Le motivazioni addotte per cui si tratta di materia urbanistica e quindi unicamente di competenza dell’amministrazione pietrese non stanno in piedi. Forse è proprio questo il problema: pensare all’edilizia e non al servizio pubblico che ogni giorno il Santa Corona garantisce al suo enorme bacino d’utenza. E non basta dire che, ad oggi, non esiste un progetto”.

“Facciamoci promotori di un’iniziativa forte e collettiva. O almeno proviamoci, non c’è nulla da perdere. Invitiamo il presidente Toti alla presenza del consiglio comunale di Pietra Ligure allargato a tutti i sindaci dei comuni interessati e serviti dall’ospedale Santa Corona. E se qualcuno di loro rifiuterà di partecipare – conclude Rozzi -, lasciamo che adduca le proprie motivazioni, prendendosi la responsabilità di fronte ai propri concittadini di non aver difeso un’eccellenza che, da sempre, fa comodo a tutti”.

Più informazioni
leggi anche
coronavirus santa corona
Forte preoccupazione
Ospedale Santa Corona a rischio senza assunzioni, stop a riapertura Ppi di Albenga
Pronto soccorso Santa Corona
Senza alternative
Santa Corona, Ciangherotti (FI): “Al pronto soccorso ogni giorno più di 20 persone contemporaneamente in attesa di essere visitate”
Campagna Punto Nascite Santa Corona
Riapertura reparto
Chiusura punto nascite del Santa Corona, Comitato Nascere a Pietra: “Siamo arrivati a 230 giorni di stop”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.