Senza alternative

Santa Corona, Ciangherotti (FI): “Al pronto soccorso ogni giorno più di 20 persone contemporaneamente in attesa di essere visitate”

"Il PPI di Albenga va riaperto, la parola 'caos' non rende sufficientemente l'idea della situazione"

Pronto soccorso Santa Corona

Pietra Ligure. “Ventisette pazienti in attesa di essere visitati. Altri 23 in visita dai medici. Nonostante la curva epidemiologica abbia arrestato in maniera importante la sua corsa in Riviera, al pronto soccorso dell’ospedale Santa Corona, continuiamo a vederle di tutti i colori. Ho accompagnato un’amica da Albenga a Pietra Ligure per essere visitata al pronto soccorso e siamo finiti nel girone dantesco delle lunghe attese. Ma quando riaprono il PPI di Albenga?”. Se lo chiede anche Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale ad Albenga che si batte per la riapertura del Punto di primo intervento dell’ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga.

“Che il Santa Corona sia ingolfato da casi gravi e meno gravi è una triste realtà. Questa struttura pietrese sta diventando il pronto soccorso della provincia di Savona con la fetta più ampia di pazienti che devono aspettare a lungo. Situazioni come quella che mi è stata segnalata – dice il consigliere comunale – potrebbero essere evitate solo con l’immediata riapertura del Ppoi albenganese. Esiste un reparto che potrebbe essere funzionale nella gestione dei pazienti ad Albenga e che alleggerirebbe l’attività del pronto soccorso di Pietra Ligure che spesso è intasato. Si dice che al momento non sia possibile riaprirlo per carenza di medici. Eppure quando è scoppiata l’emergenza Covid i medici e gli infermieri sono stati reperiti in pochissimo tempo”.

“La gestione della sanità e in particolare dell’emergenza-urgenza – afferma Ciangherotti – è ancora ai livelli del pieno lockdown a causa di gravi, evidenti e innegabili errori nella gestione della sanità. La Regione dovrebbe intervenire subito senza più tentennamenti. Il Santa Corona, durante l’emergenza Covid, ha sopportato una mole di accessi fuori dal normale, ma la stessa situazione si vive anche ora. La parola ‘caos’ non rende sufficientemente l’idea della situazione: le attese per i codici verdi sono in aumento ed è un problema quotidiano che ci siano più di 20 pazienti contemporaneamente in attesa di essere visitati. I danni peggiori sono stati evitati solo per merito dello spirito di sacrificio e della preparazione del personale medico e infermieristico, ma la paralisi del pronto soccorso dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure potrebbe essere evitata con il Ppi di Albenga che potrebbe gestire i casi meno importanti”.

leggi anche
santa corona ospedale pietra generica
Posizione
Santa Corona, Rozzi (FdI): “Pronti 145 milioni ma continuano i tagli di servizi che vengono mantenuti in presidi di livello inferiore”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.